Zidane lascia con il mondo ai piedi del Real Madrid

La notizia in breve tempo ha fatto il giro del mondo. Un fulmine a ciel sereno in quanto le dimissioni di Zinedine Zidane erano totalmente impreviste. Il Real Madrid ora si trova a dover trovare il sostituto e quando si muove la dirigenza dei Blancos, la cosa è destinata a far sempre tanto rumore. Zidane lascia il Real Madrid dopo 878 giorni, dopo essere subentrato in corsa a Rafa Benitez nel 2015. Da lì in poi per le merengues è stata un’escalation di successi. Il Real è passato alla storia vincendo praticamente tutto, unica squadra capace di vincere per tre anni consecutivi la Champions League. Zidane in queste tre stagioni ha portato a casa anche 2 Mondiali per Club, 2 Supercoppe Europee, 1 campionato spagnolo, 1 Supercoppa di Spagna. Sono 9 titoli in tre anni! Numeri straordinari. Ma ora è giunto il momento di cambiare. Zidane entrerà comunque nella storia per la sua decisione di lasciare il Real Madrid in un momento in cui molto probabilmente vi sarà un cambiamento radicale.

Zidane, anno sabbatico? Intanto si attende la fine dei Mondiali

Il Real Madrid è arrivato ad un punto in cui la decisione più saggia sarebbe quella di cambiare un po’ la squadra. Ormai parecchi giocatori hanno fatto la storia dei Blancos. Come Cristiano Ronaldo che sta per togliere il disturbo, anche Zidane ha deciso di provare altre esperienze. Questi tre anni sono stati logoranti dopo tutta questa serie di successi. Ora Zidane vorrebbe un po’ di riposo prima di riprendere l’attività agonistica. Non è detto che Zizou non si prenda anche un anno sabbatico. Però alcuni rumors riportano di un possibile interessamento per la panchina della Francia. Sicuramente un giorno Zidane allenerà la sua Nazionale, ma per capire ciò si dovrà attendere il termine dei Mondiali. Nell’immediato difficilmente si potrà vedere Zidane sulla panchina della Juventus, seppur si tratti di un’ipotesi molto suggestiva per i tifosi bianconeri. Insomma la società non lascia trapelare nulla, i rapporti con Allegri sono buoni ma nell’ultimo periodo non eccellenti. L’idea di chiamare un tecnico come Zizou stuzzica parecchio. Però lo si potrà vedere in panchina almeno tra qualche anno. Si è parlato anche di un possibile scambio Allegri-Zidane tra Blancos e Juventus. Ipotesi che però è da scartare, almeno per il momento.

Per il Real Madrid, si parla di un possibile ingaggio di Mauricio Pochettino come allenatore, ma attenzione alla mina vagante Antonio Conte, in uscita dal Chelsea.