Mondiali 2018, Uruguay-Arabia Saudita 1-0: pagelle e dichiarazioni post-matc

Uruguay-Arabia Saudita 1-0: le pagelle

Uruguay (4-4-2): Muslera 6; Varela 6, Godin 6, Gimenez 6, Caceres 6.5; Sanchez 6.5, Bentancur 6.5, Vecino 5.5 (Dal 59′ Torreira 6), Rodriguez 6 (Dal 59′ Laxalt 6); Cavani 6, Suarez 7.

Arabia Saudita (4-5-1): Al-owais 4.5; Al- burayk 5.5, Osama Hawsawi 5, Al-Bulayhi 5, Al-Shahrani 6.5; Hatan 6, Al-Faraj 5.5, Otayf 6, Al-Jassim 5.5, Al-Dossari 6; Muwallad 6.

Top e Flop

Top

Caceres 6.5: Fa entrambe le fasi, spinge molto e sale bene. Si inserisce spesso, rischiando anche di andare a segno nella prima occasione del match. E’ davvero una spina nel fianco, instancabile.

Sanchez e Bentancur 6.5: I due registi dell’Uruguay disputano un match a tutto campo. Disegnano le linee di passaggio e chiudono quelle avversarie. Sono attenti a livello difensivo, e il primo sfiora anche la gioia personale ad inizio match. Positivi e bravi.

Suarez 6.5: Non è sicuramente il solito Suarez, grintoso e affamato. Sbaglia anche cose semplici, a partire dai controlli di palla in cui è abilissimo. La sua rete è però pesantissima e vale gli ottavi di finale. Con il gol di oggi il Pistolero diventa l’attaccante Uruguayano più prolifico di sempre, un eroe in patria.

Al-Shahrani 6.5: Occhio a questo ragazzo. Il migliore in campo dei suoi, mette in affanno Varela saltandolo e arrivando spesso sul fondo. I suoi cross sono interessanti e precisi, peccato che nessuno li sappia sfruttare.

FLOP

Al-Owais 4.5: Degna del miglior Steven Spielberg la scena della sua uscita a vuoto che ha regalato il gol dell’1-0 a Suarez. Per il resto deve salvare solo su Cavani e nulla più, ma il suo errore è davvero inconcepibile.

I centrali Arabi 5: Si fanno sempre saltare, sono sempre in ritardo. Disattenti e imprecisi, entrano in difficoltà quando l’Uruguay gioca palla a terra. Bocciati.

Le dichiarazioni post-match

Tabarez: ”Il primo tempo mi ha molto preoccupato perché non eravamo brillanti e non riuscivamo a far girare bene il pallone. Con gli attaccanti che abbiamo bisogna trovare la strategia giusta. Abbiamo ottenuto il risultato e il passaggio del turno. Russia? Giocheremo davanti ai suoi tifosi, sarà una festa e daremo il massimo”.

Pizzi: “E’ stata una gara equilibrata, abbiamo mantenuto spesso il possesso, facendo girare bene il pallone. Abbiamo subito un gol disgraziato, poi non siamo riusciti a pareggia. Dopo questa prova sono più tranquillo, ho visto passi in avanti e possiamo ancora migliorare”.