UCL, Manchester United – Siviglia 1-2: disastro Red Devils, Montella vola ai quarti

Nessuno avrebbe potuto pronosticare il passaggio del Siviglia quando, dall’urna di Nyon, le palline della Champions avevano sentenziato la sfida contro lo United. La squadra di Montella invece, contro tutto e contro tutti, ha messo in campo due prestazioni perfette a livello tattico, non concedendo niente agli avversari in fase conclusiva. Il capolavoro del Siviglia è stato poi completato dall’uomo in più di questa squadra, Ben Yedder, che si è fatto trovare pronto, come suo solito, e in 4 minuti ha realizzato le due reti decisive.

Primo tempo soporifero, ripresa mozzafiato

Nella prima frazione di gioco il copione tattico del match è lo stesso dell’andata, con il Siviglia a condurre il gioco in modo sterile e lo United a pungere in ripartenza. Sono poche le vere occasioni, con De Gea mai impegnato seriamente e Sergio Rico costretto ad una sola parata su Fellaini. Nella ripresa tutto tace e a quel punto i supplementari sembrano la conclusione più ovvia di questo ottavo di finale. E’ qui però che Montella si gioca l’asso che lo manda in paradiso: Ben Yedder, entrato al posto di Banega, timbra due volte il cartellino (la seconda grazie alla complicità di De Gea) e spedisce gli spagnoli ai quarti per la prima volta nella loro storia. A nulla serve il gol di Lukaku a tre minuti dal termine.

Nell’epilogo più improbabile, Montella gode. Mourinho invece dovrà riflettere…