Turno preliminare Champions: le probabili formazioni

Seconda giornata di preliminari per la prossima Champions. Stasera in campo Dinamo Zagabria – Rosenborg, Olympiacos – Krasnodar e Young Boys – Stella Rossa.

Seconda giornata di preliminari, al via, per la nuova Champions League, che aspetta le ultime squadre per comporsi integralmente. Dopo la serata di ieri, chiusasi in maniera molto equilibrata, ecco altre tre sfide che promettono grande spettacolo: Dinamo Zagabria – Rosenborg, Olympiacos – Krasnodar e Young Boys – Stella Rossa.

Dinamo Zagabria – Rosenborg

DINAMO ZAGABRIA (4-2-3-1): Livakovic; Leovac, Stojanovic, Dilaver, Peric; Moro, Ademi; Hajrovic, Olmo, Orsic; Petkovic.
ROSENBORG (4-2-3-1): Hansen; Meling, Hovland, Reginiussen, Hedenstadt; Konradsen, Lundemo, Jensen; Adegbenro, Soderlund, Akintola.

La Dinamo Zagabria parte sicuramente favorita, anche visto il fattore campo, per questa partita. Ma attenzione alla condizione fisica dei norvegesi che hanno iniziato il proprio campionato già da tempo e che nei turni precedenti hanno segnato sempre almeno 2 reti, senza mai perdere una partita.

Olympiacos – Krasnodar

Olympiacos: José Sá; Elabdellaoui, Rúben Semedo, Meriah, Tsimikas; Valbuena, Guilherme, Bouchalakis, Daniel Podence, Masouras; Guerrero.
Krasnodar: Safonov; Martynovich, Petrov, Spajić, Ramírez; Kambolov, Cabella, Vilhena, Wamberto, Berg; Suleymanov.

Sfida davvero equilibrata per la divisione di forze in campo. L’olympiacos è una squadra attrezzata per arrivare sino ai gironi di Champions e il fattore campo, per questa partita, potrebbe essere decisivo. Ma attenzione al Krasnodar delle meraviglie che ha eliminato niente meno che il Porto, dopo la sconfitta in casa per 1-0, ribaltando il risultato in Portogallo.

Young Boys – Stella Rossa

YOUNG BOYS (4-2-3-1): von Ballmoos; Janco, Garcia, Zesiger, Lustenberger; Martins Pereira, Sierro; Moumi Ngamaleu, Aebischer, Assale; Nsame.
STELLA ROSSA (4-2-3-1): Borjan; Gobeljic, Rodic, Pankov, Degenek; Canas, Nikolic; Vukanovic, Marin, Ivanic; Boakye.

Gli svizzeri sono all’esordio europeo, ma hanno già giocato 4 partite di campionato svizzero. La Stella Rossa, invece, ha saputo destreggiarsi nei turni precedenti di qualificazione contro Suduva, Hjk Helsinki e nello scorso turno contro il Copenhagen.