Torino, cosa c’è sotto l’albero?

Per rimanere in zona Europa c'è bisogno di un centrocampista sopratutto con Soriano in uscita. Cosa c'è sotto l'albero per Walter Mazzarri?

Il Toro di Mazzarri gode finalmente di sana e robusta costituzione. A -5 dalla Lazio e quindi dalla Champions i tifosi granata possono pretendere un posto in Europa. Domani a far visita a Belotti e compagni ci sarà l’Empoli non arrivano belle notizie per Walter MazzarriSirigu, nonostante la speranza dell’allenatore, non è stato convocato; e con lui nemmeno Djidji, per un trauma contusivo alla coscia sinistra che verrà valutato nei prossimi giorni. Sempre presente in lista il terzo portiere, dalla Primavera, Gemello. Giandujotti a parte, sotto l’albero granata i regali non mancano. Tornerà Adem Ljajic. Il Besiktas ha comunicato al Torino che non riscatterà il trequartista serbo , che tornerà alla base. Una freccia in più nella faretra di Mazzarri nella battaglia per l’Europa.

L’obiettivo è un centrocampista offensivo

Il profilo ricercato dai due massimi dirigenti granata è sempre quello di un giocatore con spiccate doti offensive, che possa agire da mezzala nel centrocampo a tre o da trequartista. Al momento nella rosa del Torino sono presenti solamente cinque centrocampisti di ruolo: Daniele Baselli, Tomas Rincon e Soualiho Meité, Sasa Lukic, e Roberto Soriano. Il numero 6, arrivato ad agosto nel mercato estivo, non è mai riuscito a dare il contributo sperato nella squadra di Walter Mazzarri e la sua permanenza sembra aver raggiunto la scadenza. Sulle tracce di Soriano c’è il Cagliari visto l’infortunio di Castro, i rossoblù cercano un’alternativa che sembrano aver trovato nel profilo del numero 6 granata.