Thiago Silva, suggestione Milan: ritorno al passato?

Il brasiliano tende la mano ai rossoneri

AC Milan's Brazilian defender Thiago Silva celebrates after scoring during the Italian Serie A football match between Palermo and AC Milan at Barbera Stadium on March 3, 2012. AFP PHOTO / MARCELLO PATERNOSTRO (Photo credit should read MARCELLO PATERNOSTRO/AFP/Getty Images)

E’ di ieri la voce, non ancora confermata, che vuole un ritorno di Thiago Silva al Milan a fine carriera: il ritorno tra le file rossonere sarebbe una destinazione graditissima al brasiliano.

“Mi piacerebbe tornare”

L’attuale capitano del Paris Saint Germain e della Nazionale brasiliana ha così parlato alla Gazzetta dello Sport: “Il Milan è nel mio cuore e lo sarà per sempre. Come potrei dirgli di no? Non è mai semplice parlare del futuro, ma nel calcio mai dire mai. Tutto è possibile. Tornare, magari per chiudere la carriera, sarebbe una cosa bellissima”.

Thiago Silva si è anche espresso su Gattuso, suo ex compagno di squadra, definendolo “l’uomo perfetto in questo momento storico del Milan”.

Parole al miele del brasiliano, che non esclude quindi un suo ritorno nei rossoneri, magari già dalla prossima stagione; bisognerà capire, anche Mondiale permettendo, se ci saranno gli estremi per riportare il centrale al Milan, a partire dalla questione ingaggio, che ad ora rimane troppo alto per la società di via Aldo Rossi.

Gli anni d’oro

Thiago Silva ha militato nel Milan per sole 3 stagioni, ma sono state sufficienti per entrare nel cuore dei tifosi rossoneri; in coppia con Nesta ha formato una delle difese più forti viste negli ultimi anni in Europa, ed è stato il leader difensivo nel Milan vincente del 2010/11.

Nel 2012 il trasferimento al PSG per 39 milioni di euro, un’enormità per i parametri economici dell’epoca. Qui, il brasiliano si è confermato uno dei centrali più forti del mondo, come dimostra anche il fatto che rimane tuttora uno dei pilastri della difesa della Selecao.

In rossonero però, probabilmente Thiago Silva ha passato il periodo più importante della sua carriera calcistica; il brasiliano ha dichiarato che segue sempre il Milan, dimostrando di essere rimasto attaccato ad un ambiente che gli ha dato tanto. Il difensore è ormai un classe ’84, ma rimane una pedina affidabile: i ritorni in casa Milan, storicamente non portano bene, ma forse, taglio dell’ingaggio permettendo, quello di Thiago Silva potrebbe rappresentare un’eccezione.