Mirabelli: “Suso all’Inter? Noi vogliamo Perisic, Brozovic e Icardi

Nelle ultime ore è circolata la voce circa un presunto trasferimento possibile di Suso all’Inter. L’ala destra del Milan, reduce da una buona stagione, è uno degli uomini su cui si fonda la squadra di Gattuso del prossimo anno. Ma non solo: nella scorsa stagione, Suso era una pedina imprescindibile anche per Montella, quando era ancora l’allenatore del Milan. Però di offerte non ne sono arrivate al club di Via Aldo Rossi. Si parla, però, di una dirigenza rossonera furiosa con l’agente Lucci, il quale avrebbe offerto spontaneamente all’Inter il suo assistito. Suso possiede una clausola risolutoria da 38 milioni di euro, ed il Milan non è intenzionato a lasciarlo partire. Attraverso Mirabelli, la società ha risposto che in caso di partenza di Suso all’Inter, come contropartita vorrebbe Perisic, Brozovic e Icardi. Si tratta di una provocazione che fa capire quanto il Milan non abbia intenzione di privarsi di un giocatore come Suso.

Milan, l’obiettivo è non privarsi di giocatori importanti

Il Milan, in vista della prossima stagione, dovrà far di tutto pur di non privarsi dei propri pezzi pregiati. E Suso è uno di questi. Di offerte ne potranno arrivare, ma la società è pronta a fronteggiare questa cosa. Lo spagnolo difficilmente lascerà la maglia rossonera nella prossima stagione, a maggior ragione se la destinazione è l’Inter. Dalla società nerazzurra non è ancora pervenuta offerta alcuna, in quanto per il Milan Suso è incedibile. In passato, però, Spalletti ha cercato di far pressione sui propri dirigenti affinché venisse acquistato un giocatore veloce e abile nel dribbling come Suso. Per questa ragione, potrebbero essere voci fondate quelle legate ad un presunto interessamento dell’Inter per Suso. Di certo il Milan non vuole compiere operazioni scellerate: se il club decidesse mai di fare una follia, lasciando partire Suso, lo farebbe solamente per rinforzare ulteriormente la rosa. Reggere la pressione del calciomercato, significherebbe crescere in vista del futuro. Se il Milan riuscisse a non privarsi dei propri giocatori migliori, allora si è sulla strada giusta.