Suarez a secco. In Europa il pistolero non segna in trasferta da 4 anni.

Luis suarez

L’episodio

Sembrava la serata giusta per Luis Suarez. L’attaccante del Bracellona, protagonista nella vittoria di Old Trafford contro il Manchester United, continua il suo digiuno in Champions. La beffa si consuma al 12’ quando il suo colpo di testa finisce in rete su un perfetto assist di Messi. Inizialmente il gol viene assegnato all’uruguaiano che scatena la sua esultanza ma, dal replay, l’ultimo e decisivo tocco è del terzino dei red devils Shaw. Per la Uefa, la deviazione risulta determinante per battere il portiere del Manchester De Gea, spegnendo così parzialmente l’entusiasmo di Suarez.

La Maledizione europea

Se nella Liga il pistolero è infallibile, dove sono ben 130 i gol in 160 presenze nel Barcellona, in Europa la musica cambia. Per trovare la sua ultima rete in campo internazionale, dobbiamo tornare a più di un anno fa, nella vittoria interna per 4-1 sulla Roma nell’andata dei quarti di finale della scorsa Champions League. Digiuno che si trasforma in un vero e proprio tabù, se consideriamo l’astinenza dal gol nelle gare in trasferta nelle notti europee. L’ultima firma del 9 blaugrana risale al 16 settembre 2015, sempre con la Roma in una gara della fase a gironi di Champions.

Maledizione che Suarez proverà a spezzare già quest’anno, ma per farlo lui e i suoi compagni non devono fallire la qualificazione alle semifinali di Champions League.