Sentenza preventivabile

Nella giornata di ieri è arrivata la sentenza della UEFA per quanto riguarda il post Real Madrid-Juventus, nel quale l’ormai ex portiere bianconero Gianluigi Buffon senza giri di parole si è scagliato contro l’arbitro Oliver. Saranno tre le giornate di squalifica per lui, il ché significa saltare il girone di andata della prima fase di Champions League. La penalizzazione era preventivabile, anche se si era parlato di una possibile squalifica di più giornate per lui. Ora Buffon è libero di firmare un sostanzioso contratto con il PSG del neo tecnico Tuchel. Ora i parigini potranno abbracciare finalmente il numero 1 della Juventus e della Nazionale, sperando che la sua esperienza possa essere fondamentale verso la conquista di traguardi prestigiosi. Inoltre ora il PSG avrà due primi portieri da gestire, senza dimenticare Areola.

Buffon al PSG, ci siamo

Si attendeva solamente questo. Per ufficializzare il passaggio di Gigi Buffon al PSG, come abbiamo ricordato la scorsa settimana, era solamente questione di giorni. Le parti erano in attesa di conoscere la sanzione comminata a Buffon dalla UEFA per valutare se fosse il caso di procedere con le firme. Nel caso di una squalifica di quattro o cinque giornate, vi era l’ipotesi che tutto potesse saltare, ma così non sarà, a meno di clamorosi colpi di scena improvvisi. L’ex numero 1 della Juventus firmerà un contratto biennale con il PSG da 8 milioni all’anno. Però come già detto, dovrà saltare il girone di andata della prima fase di Champions. Ed è anche ciò che ricorda il quotidiano ‘Leggo’: “Buffon al PSG, ma la UEFA gli dà tre turni.” Insomma, se Gigi vuole continuare, per provare a vincere la coppa, può tranquillamente scegliere il PSG, in quanto la Champions League la si vince dagli ottavi di finale in poi. E lui vuole essere ancora protagonista in questa competizione.