SpaceX lancia i satelliti Starlink in orbita più alta

SpaceX lancia i satelliti Starlink in orbita più alta

SpaceX ha lanciato un lotto di satelliti Starlink il 21 febbraio dopo che più di tre quarti dei satelliti sono stati persi dal lancio precedente a causa di una tempesta solare.

Il Falcon 9 è decollato dallo Space Launch Complex 40 presso la Cape Canaveral Space Force Station in Florida alle 9:44 ET dopo un giorno di ritardo a causa del recupero meteorologico. Lo stadio superiore del Falcon 9 ha dispiegato il suo carico utile di 46 satelliti Starlink 62 minuti dopo il decollo, anche se la conferma di un dispiegamento riuscito è arrivata solo circa 20 minuti dopo a causa della mancanza di copertura della stazione di terra.

Il primo stadio del missile ha completato il suo undicesimo volo atterrando con un drone vicino alle Bahamas. Lo stadio aveva precedentemente lanciato la missione dell’equipaggio commerciale Demo-2, la missione cargo CRS-21, il satellite Anasis-2, due missioni di condivisione del trasporto e cinque missioni Starlink. Il booster è il secondo della flotta SpaceX a effettuare 11 lanci.

Il lancio è stata la settima missione del Falcon 9 quest’anno, mantenendo l’azienda in corsa per quasi 50 lanci quest’anno. Questo è stato il quarto lancio di Starlink quest’anno, con altri lanci che trasportano il satellite di imaging radar CSG-2 per l’Italia, la missione di condivisione del traffico Transporter-3 e un carico utile classificato del National Reconnaissance Office.

È stato il primo lancio dalla missione del 3 febbraio che ha messo in orbita 49 satelliti Starlink. Tuttavia, la società ha annunciato cinque giorni dopo Che fino a 40 di loro rientrino a causa di una tempesta solare Questa maggiore resistenza atmosferica alle quote più basse in cui erano posizionati i satelliti, impedendo ai loro sistemi di propulsione elettrica di aumentare le loro orbite. Alla fine, 38 dei 49 satelliti entrarono.

READ  La navicella spaziale Marte della NASA ha fotografato le nuvole marziane che galleggiano sul deserto rosso

SpaceX ha adottato un approccio diverso a questa missione. Il lancio precedente ha schierato satelliti dopo un singolo burnout dello stadio superiore, posizionando i satelliti in un’orbita con un perigeo di 210 km. Questo volo ha eseguito una seconda operazione di combustione per posizionare i satelliti in un’orbita semicircolare a un’altitudine di circa 330 chilometri. L’altitudine più elevata riduce la resistenza atmosferica, ma potrebbe anche spiegare perché questo lancio ha trasportato tre satelliti in meno rispetto alle precedenti missioni recenti.

SpaceX non ha discusso di perdere la maggior parte del suo precedente lotto di satelliti Starlink nel webcast del suo lancio, concentrando invece l’attenzione su recenti pietre miliari come Potenziamento del suo veicolo Starship E il Programma Polaris per missioni speciali con equipaggio su Crew Dragon e Starship.

Un altro set di satelliti Starlink dovrebbe essere lanciato il 25 febbraio a bordo di un Falcon 9 dalla base della forza spaziale di Vandenberg in California.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

CALCIOMERCATOT8.COM È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Calcio Mercato