Sorteggi Europa League, ecco un riepilogo: chi parte favorito? Tutto quello che c’è da sapere

Ecco una panoramica sulle sfide che ci attendono agli ottavi di finale di Europa League.

Eintracht-Inter

Una delle sfide più equilibrate di questi ottavi di finale. L’Eintracht è sicuramente una delle sorprese di questa competizionie, dove sono il miglior attacco. Jovic e Haller rappresentano i pericolo principali per i nerazzurri, che però hanno nel ritorno a San Siro un buon vantaggio da sfruttare. La qualificazione è appesa ad un filo e le due squadre combatteranno fino alla fine dei 180 minuti.

Siviglia-Slavia Praga

Di sicuro la gara meno equilibrata di questo turno. Difficile che il modesto Slavia possa impensierire gli spagnoli del Siviglia. Gli andalusi sono una delle favorite della competizione, per i cechi, dopo aver eliminato Copenaghen e Bordeaux ai gironi e Genk ai sedicesimi, si prospettano 180 minuti durissimi.

Zenit-Villarreal

Scontro equilibratissimo tra i russi e gli spagnoli. La squadra di San Pietroburgo, dopo aver vinto il proprio girone, ha avuto un gran da fare per fare fuori i turchi del Fenerbahce. Dopo aver perso l’andata in Turchia per 1-0, la squadra di Semak ha ribaltato il risultato in casa con il risultato di 3-1. Villarreal che fatica tremendamente in Liga e che sta trovando le poche soddisfazioni stagionali in campo europeo. Due turni non facili per gli spagnoli, sia nel girone che nei sedicesimi, dove ha avuto la meglio dello Sporting Lisbona. Si preannuncia un doppio confronto combattutissimo.

Rennes-Arsenal

Altro scontro dal poco equilibrio e con una netta favorita. I Gunners hanno in più il vantaggio del ritorno all’Emirates, ma i francesi sanno bene cosa vuol dire partire non con i favori del pronostico. Ai sedicesimi Ben Arfa e compagni non sembravano avere molte chance contro il Real Betis, ma con una grande prova sia all’andata che al ritorno hanno ottenuto la qualificazione. Non sarà dunque una passeggiata per gli uomini di Emery, che hanno già vacillato contro il Bate Borisov.

Dinamo Zagabria-Benfica

Portoghesi attesi dall’esamo croato. Il grande talento di Joao Felix può fare la differenza contro una squadra dalle non molte qualità ma che sa giocare bene a calcio e che darà sicuramente del filo da torcere. Gara da non sottovalutare dunque per i ragazzi di Lage che hanno comunque passato i sedicesimi in modo convincente contro il temibile Galatasaray.

Valencia-Krasnodar

Altro confronto molto interessante. Valencia sicuramente favorito, ma sottovalutare i russi sarebbe un grave errore. Il Krasnodar ha infatti tenuto testa egregiamente al Siviglia nel girone, arrivando secondo solo per differenza reti, mentre ai sedicesimi è toccato al Bayer Leverkusen crollare sotto i colpi dei neroverdi. Sarà sicuramente un bellissimo scontro.

Napoli-Salisburgo

Partenopei che se la vedranno con i campioni d’Austria del Salisburgo. Avversario sicuramente abbordabile, ma per nulla da sottovalutare. Ne sanno qualcosa Borussia Dortmund e Lazio, eliminate l’anno scorso nell’incredibile cavalcata che li ha portati fino in semifinale. La squadra di Ancelotti è sicuramente tra le favorite della competizione, ma adesso c’è da dimostrare se la squadra azzurra ha fatto il definitivo salto di qualità.

Chelsea-Dinamo Kiev

Per i Blues ostacolo ucraino sulla strada che porta a Baku. Avversario difficile che ha avuto la meglio nel difficile scontro con l’Olympiacos, ma sicuramente la squadra di Sarri è favorita. Chelsea che non vive un momento felicissimo, ma la squadra ucraina non sembra comunque in grado di poter impensierire gli inglesi.