Sirene inglesi per Zaniolo: il Tottenham prepara il colpo

Piomba, prepotentemente, il Tottenham su Nicolò Zaniolo. Il gioiellino della Roma e della nazionale italiana, avrebbe infatti attirato gli occhi delle big d’Europa, dopo aver mostrato il suo grande talento nel corso di questa stagione. Dalla partita nella quale Di Francesco gli diede fiducia inserendolo dal primo minuto al Bernabeu contro il Real Madrid, è diventato quasi un inamovibile nell’11 giallorosso. Ora le grandi guardano e aspettano, mentre il Tottenham prepara l’offerta per portarsi a casa il giovane classe 99′.

L’offerta del Tottneham

I Londinesi fanno sul serio. Dopo l’anno scorso, nel quale gli Spurs non hanno potuto fare mercato per via della priorità data agli investimenti per la costruzione del nuovo stadio, ultimato poi nella passata stagione, ora si pensa in grande. I nuovi introiti hanno già ripagato il nuovo impianto ed è arrivato il momento di rinnovare la rosa, per rimanere al livello di quest’anno. Tuttavia il Tottenham è stata da sempre una società che punta molto sui giovani, e così si spiega la scelta di puntare su Nicolò Zaniolo. Per la Roma è pronta un offerta da ben 40 milioni di euro. Questa dovrebbe essere comprensiva del cartellino di Toby Alderweireld, difensore belga classe 89′, e 15 milioni di conguaglio a favore dei giallorossi. Nei prossimi giorni l’offerta sarà recapitata sulla scrivania dei dirigenti giallorossi. Resta da capire se verrà accettata o se Zaniolo rimane una pedina intoccabile nella nuova scacchiera di Paulo Fonseca.

Zaniolo in questa stagione

Nella sua prima stagione da titolare, Zaniolo ha collezionato ben 27 presenze nella nostra massima serie, condite da 4 gol e 2 assist. Se poi a queste aggiungiamo anche le 7 presenze in Champions League con due gol, nella doppietta rifilata al porto, capiamo subito la caratura di questo ventenne. Nicolò ha stupito tutti per la calma e sicurezza che è difficile intravedere in un 99′, fino dalla partita del Bernabeu. Poi un grande exploit che lo ha visto protagonista di una stagione sopra le righe, per giocate e idee. Manca ancora la continuità, ma del resto non si può pretendere tutto.