Serie A, Napoli-Roma 2-4: Dzeko fa crollare il Napoli

Napoli-Roma 2-4, un risultato clamoroso per una partita clamorosa. La Roma con quattro tiri in porta fa crollare un Napoli che gioca come sue solito, ma non concretizza la miriade di occasioni create. La Juventus si porta a -1 con una partita da recuperare.

Primo tempo

Eppure la partita si mette benissimo per il Napoli. Dopo 6 minuti infatti Mario Rui mette al centro per Insigne che di piattone porta avanti gli azzurri. Non passano neanche 60 secondi che la Roma la pareggia. Pallone sanguinoso perso da Jorginho che da il via al contropiede giallorosso con Under che calcia verso la porta e trova la deviazione decisiva di Mario Rui. Il Napoli non demorde e ancora Insigne prova a trovare il gol ma è ancora Alisson a dire di no. Nel momento di maggior spinta azzurra, arriva il vantaggio della Roma. Cross di Florenzi e Dzeko di testa non perdona. Prima della fine del primo tempo ci provano Mertens e Insigne ma non trovano la porta. Finisce il primo tempo, per il momento non è serata per Sarri.

Secondo tempo

E la serata storta del Napoli si conferma del primo tempo. Ci provano prima Callejon, poi il solito Insigne ma non c’è nulla da fare. Il palo di Callejon da calcio d’angolo e la gran giocata di Insigne con un tiro fuori è solo il preludio della beffa che sta per arrivare. Perchè se per la gran giocata di Insigne non c’è stata fortuna, Dzeko trova un gol da cineteca che taglia le gambe agli azzurri. La fotografia della serata del Napoli avviene tre minuti dopo, quando Insigne calcia verso Alisson trovando la super risposta del brasiliano e sulla respinta ancora Insigne trova un miracoloso intervento del brasiliano, di gran lunga migliore in campo. Al 76′ Perotti cala il sipario dopo un erroraccio di Mario Rui. Mertens trova il gol della bandiera nel recupero, ma la sostanza non cambia. Un sabato nero per Sarri e per il popolo napoletano, che a conti fatti potrà essere decisivo a fine campionato.