Serie B, il Tar del Lazio accoglie il ricorso del Foggia: si va verso il ripristino dei playout

La Serie B 2018/19 non conosce pace. Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso del Foggia, bloccando la decisione della Lega di Serie B di annullare i playout. La retrocessione del Palermo per illeciti amministrativi aveva dato vita ad all’insolita soluzione di cancellare i playout e spedire in Serie C le ultime tre classificate. “La modifica della graduatoria del campionato – scrive il Tar – provoca uno scorrimento che ha come effetto quello di permettere la disputa dei playout a squadre diverse rispetto a quelle individuate nella precedente graduatoria”. Il Tribunale amministrativo, quindi, ribalta la decisione del Consiglio Direttivo della Lega B e riaccende le speranze del Foggia.

Il Foggia spera, si aspetta la decisione nel merito del Tar l’11 giugno

Sospesi in via cautelare i playout, si aspetta la decisione nel merito del ricorso del Foggia, prevista per l’11 giugno. Nel frattempo, il 29 maggio si pronuncerà la Corte d’Appello federale sugli illeciti amministrativi che hanno coinvolto il Palermo. Qualora venisse confermata la retrocessione del Palermo, il Consiglio Direttivo di B dovrebbe seriamente riconsiderare l’ipotesi di ripristinare i playout. La Camera di Consiglio è fissata per l’11 giugno, in modo tale da poter deliberare in seguito alle pronunce dei tribunali amministrativi e federali. Il Foggia spera, la Salernitana di Lotito trema, mentre è piuttosto tranquillo il Venezia che, salvo cataclismi, non dovrebbe più essere coinvolto in questa roulette russa chiamata Serie B.