Serie B, il riassunto delle 15: poker Parma, si fermano Bari e Spezia

Come spesso accade nel campionato cadetto italiano, la maggior parte delle partite si disputano il sabato pomeriggio. Alle 15 si son giocate ben 7 partite, successivamente alle 18 ci sarà il big match di giornata tra PalermoFrosinone.

BARI-PRO VERCELLI

Rallenta la squadra di Grosso contro la Pro Vercelli. I piemontesi passano in vantaggio nel primo tempo grazie al goal di Ghiaione. Nella ripresa il Bari pareggia con Kozak e completa la rimonta con la rete di Brianza su assist di Floro Flores. La beffa matura al 92′ con il pareggio di Morra. I pugliesi restano stabilmente in zona playoff, a pari punti con la zona playout, invece, la Pro Vercelli.

CESENA-CARPI

Pareggio a reti bianche tra le due squadre romagnole. Meglio il Cesena in questo match che nonostante la superiorità dimostrata, non è riuscita a trovare il guizzo che poteva valere i tre punti.

CREMONESE-CITTADELLA

Entrambe le squadre lottano per la zona playoff. Il Cittadella è terzo, mentre la Cremonese rincorre il sogno Serie A trovandosi a -3 dall’ottavo posto. Nel primo quarto d’ora Brighenti fallisce un rigore, ma al 35′ minuto si presenta dagli 11 metri Gomez Taleb che non sbaglia e porta in vantaggio i lombardi. Nella ripresa i granata pareggiano con la rete di Iori sull’assist di Settembrini.

PERUGIA-FOGGIA

Continua la striscia di vittorie il Foggia che infila il quarto successo consecutivo. La prima frazione si conclude a reti bianche, ma nella ripresa arrivano i goal di Cerri e di Diamanti su rigore.

PESCARA-PARMA

Nonostante l’esonero di Zeman la musica non cambia. Il Pescara subisce un pesante poker in casa contro il Parma. Per i ducali decisive le reti di CalaiòCeravoloGaglioloScavone. Inutile per gli abruzzesi il goal della bandiera per Bunino.

SPEZIA-TERNANA

Ennesimo pareggio della giornata tra SpeziaTernana. Rallentano i liguri che cercavano tre punti importanti per la corsa ai playoff contro la Ternana ultima in classifica. I rossoverdi passano in vantaggio al 28′ con Finotti, ma vengono raggiunti un quarto d’ora dopo da Forte. Nel secondo tempo nessuna delle due squadre trova l’allungo decisivo e il match si conclude per 1-1.

VENEZIA-ASCOLI

Settimo risultato utile consecutivo per la squadra di Inzaghi che passa non agevolmente sull’Ascoli, relegato in zona retrocessione. La rete decisiva per i veneti arriva al 47′ con Geijo su calcio di rigore.