Serie A, verso Atalanta-Inter

Domani alle 12.30, si giocherà allo sradio "Atleti Azzurri d'Italia" l'anticipo della 12a giornata di serie A fra Atalanta e Inter.

COMO, ITALY - AUGUST 19: FC Internazionale Milano coach Luciano Spalletti speaks to the media during a press conference at the Suning training center in memory of Angelo Moratti on August 19, 2017 in Como, Italy. (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images)

In campo per il lunch match domenicale i neroazzurri di Bergamo contro la Milano nerazzurra. La squadra di Gasperini non perde da tre gironate ed è alla ricerca della 4 vittoria di fila. Spalletti, dal canto suo, vuole i 3 punti per inanellare l’ottava vittoria in campionato di fila e rimanere in scia alla Juventus. Luciano Spalletti in conferenza stampa ha dichiarato in conferenza stampa che è massimo il coefficente di difficoltà per questa sfida.”Se è dieci, dico dieci. Può essere anche il massimo se noi non consideriamo che l’ultima partita della sosta è quella di domani. La prossima gara è un’estensione della Champions, è fondamentale perché l’Atalanta ha grandi numeri. Soltanto il fatto che non sia tra le primissime in classifica come nome non la fa essere lì, ma se si considerano i numeri che si porta dietro ci troviamo una squadra di alta classifica. Paga il fatto che all’inizio di stagione non sia riuscita a capitalizzare la mole di gioco che ha fatto e a fare gol per il gioco prodotto. Hanno più tiri in porta e occasioni da gol, in quel campo si esaltano. Hanno forza fisica e mentale. In tutto questo c’è di mezzo Gasperini, che fa bene al mondo del calcio. Influisce a renderlo più bello e moderno. Non c’è da falsare nulla, ai giocatori si presenta quel che troveremo domani“.

Inoltre ha riempito di elogi l’ex della partita, stiamo parlando di Roberto Gagliardini, autore di una doppietta nell’ultimo match casalingo contro il Genoa:”Gagliardini? E’ già forte di testa, è un professionista vero e con la P maiuscola. Quando si allena da solo è uno spettacolo, probabilmente sarà della partita perché se lo merita”.

I precedenti:

Un campo difficile quello di Bergamo per l’Inter, che non ne escono vittoriosi dal febbraio del 2015 (1-4 il risultato finale). Atalanta e Inter si sono affrontate 114 volte in Serie A: per i bergamaschi 23 vittorie e 29 pareggi, mentre sono 62 i successi dell’Inter.

In attacco? Duvan c’è

Gasperini modifica l’attacco rispetto alla formazione titolare vista contro il Bologna: Barrow rischia seriamente il posto. Zapata ha finalmente trovato la prima rete in maglia nerazzurra e la prova del giovane gambiano contro il Bologna non è stata brillante. Per il resto confermato l’11 di Bologna.

Scalpita Joao Mario:

“Difficile che Nainggolan possa giocare”, ha ammesso in conferenza Spalletti. Scalda i motori Joao Mario, reduce da due ottime partite in campionato che gli sono valse la standing ovation del pubblico. Occhio però a Borja Valero; possibile staffetta fra un tempo e l’altro fra i due trequartisti. D’Ambrosio si potrebbe rivedere in corsia sinistra mentre Miranda si prepara a sostituire De Vrij.

Probabili formazioni:

ATALANTA (3-4-1-2) Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Ilicic, Zapata. A disposizione: Gollini, Rossi, Bettella, Castagne, Adnan, Pasalic, Pessina, Valzania, Rigoni, Barrow. Allenatore: Gasperini.

INTER (4-2-3-1) Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino; Candreva, Joao Mario, Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni,Vrsaljko, De Vrij, Ranocchia, Dalbert, Borja Valero, Gagliardini, Nainggolan, Keità, Politano, Lautaro. ,Allenatore: Spalletti.