Serie A: top gol, squadre e allenatori della 1° giornata

SERIE A, 1° GIORNATA

TOP GOL

1. KURTIC (BOLOGNA 0 SPAL 1, 71′)

Il primo derby emiliano di stagione sembra scivolare verso un soporifero 0-0 quando Jasmin Kurtic scaglia un destro secco e potentissimo dai venticinque metri che si infila sotto l’incrocio dei pali alle spalle di Skorupski.

2. IMMOBILE (LAZIO 1 NAPOLI 0, 25′)

Splendido lancio di Acerbi per Immobile che era scattato tra i due centrali del Napoli. L’attaccante con un geniale colpo di tacco mette fuori gioco i tre difensori avversari e con il mancino fulmina Karnezis.

3. DZEKO (TORINO 0 ROMA 1, 89′)

La Roma rischia di farsi fermare sul pareggio alla prima dal Torino quando nel finale Kluivert scappa via ai difensori avversari e crossa la palla sul secondo palo. Qui si fa trovare pronto Edin Dzeko che con uno splendido interno mancino al volo pesca il jolly sul secondo palo.

TOP SQUADRE

1. EMPOLI

Tra le sorprese positive della prima giornata la più evidente è senza dubbio la neopromossa Empoli. I toscani dominano in lungo e in largo in casa contro il Cagliari e mostrano che per la salvezza lotteranno fino alla fine.

2. SASSUOLO

Il colpaccio del primo turno a livello di risultato è messo a segno dai neroverdi di De Zerbi, che battono l’Inter di misura. Soprattutto con un gran primo tempo Magnanelli e compagni si candidano ad essere la squadra rivelazione di questa stagione.

3. ATALANTA

Più che una scoperta l’Atalanta è ormai una certezza. Perentorio 4-0 al Frosinone e vetta della classifica conquistata già alla prima stagionale. I bergamaschi dimostrano che per la corsa all’Europa ci saranno anche quest’anno.

BERGAMO, ITALY – AUGUST 20: Alejandro Gomez (2nd L) of Atalanta BC celebrates with his team-mates after scoring the opening goal during the serie A match between Atalanta BC and Frosinone Calcio at Stadio Atleti Azzurri d’Italia on August 20, 2018 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

TOP ALLENATORI

1. DE ZERBI

Se sull’efficacia dell’attacco delle sue squadre tutti erano pronti a scommettere diverso è il discorso riguardante la difesa che destava più dubbi. Invece contro l’Inter la fase difensiva è semplicemente perfetta e contribuisce alla conquista di 3 punti importantissimi per partire bene.

2. ANCELOTTI

All’esordio sulla panchina del Napoli Ancelotti mostra un’intelligenza ed un’umiltà da fuoriclasse degli allenatori. Non rivoluziona la squadra ma si serve del lavoro svolto da Sarri unito a qualche sua intuizione (la punta di peso e Zielinski titolare) per far esprimere al meglio i suoi ragazzi. Il risultato? Tre punti su un campo difficilissimo come quello della Lazio.

3. ANDREAZZOLI

C’era qualche dubbio sul fatto che l’Empoli potesse ripetere quanto di buono fatto in Serie B anche nel massimo campionato italiano. Tuttavia Andreazzoli già alla prima spazza via tutte le perplessità comandando la partita dal primo all’ultimo minuto e mostrando di essere pronto per la categoria.