Serie A, panchine traballanti: Udinese e Cagliari meditano il cambio d’allenatore. Nicola e Maran, chi rischia di più?

Una serie di risultati negativi per Udinese e Cagliari, ed allora ecco che i rispettivi presidenti iniziano a fare delle riflessioni su un possibile cambio d’allenatore. Entrambe le squadre sono in una situazione di classifica assai deficitaria. Udinese quart’ultimo, a quota 19 punti, Cagliari appen a 4 punti più avanti, a quota 23. Dunque, serve ad entrambe le compagini un veloce cambio di rotta, per non rischiare di rimanere immischiati nella lotta per non retrocedere.

Qui Udinese: Nicola già rischia

Si apre la crisi in casa Udinese. Secondo quanto riportato da “Tuttomercatoweb.com”, la dirigenza friulana starebbe valutando l’operato del tecnìco Davide Nicola. dopo aver collezionato 0 punti nelle ultime 4 gare, il Chievo sembra davvero l’ultima spiaggia per l’ex allenatore del Crotone. In caso di risultato negativo, i Pozzo potrebbero procedere al ribaltone in panchina. (Nicola era subentrato a Velasquez).

Cagliari: Maran si gioca tutto contro il Parma?

La partita di Sabato prossimo potrebbe decidere il futuro del mister ex Chievo sulla panchina rossoblù. Dopo la sconfitta di domenica a San Siro, il futuro di Rolando Maran sulla panchina del Cagliari è sempre più in bilico. La squadra latita in teermini di punti e il patron Giulini sembra non avere ancora molta pazienza nei confronti dell’ ex tecnico del Chievo. Del resto, è arrivato 1 solo punto nelle ultime 5 partite ela distanza dalla zona retrocessione si fa ogni giornata più esigua (Solo 3 lunghezze di vantaggio su Bologna ed Empoli).

Ultima chance?

Sabato prossimo, alle ore 18, alla Sardegna Arena arriva il Parma: Se anche in quella occasione i sardi dovessero uscire sconfitti, allora potrebbe verificarsi il ribaltone in panchina. Bisogna dire però che il Cagliari è stato anche sfortunato, avendo perso i nuovi acquisti del mercato invernale Birsa e Thèrèau praticamente subito, gli uomini che giocano tra le linee collegando con qualità il reparto di centrocampo con quello d’attacco.