Serie A: Napoli a -13 dalla Juve. Conviene concentrarsi sull’Europa League?

Il posticipo della domenica NapoliTorino termina a reti inviolate. Per la squadra di Carlo Ancelotti è il secondo 0-0 consecutivo in campionato (il primo a Firenze); nel mezzo il 3-1 di Zurigo in Europa League.

I problemi in zona gol

Continuano le difficoltà sottoporta in territorio nazionale per i partenopei. Nelle ultime 5 partite tra Campionato e Coppa Italia infatti il Napoli ha chiuso ben quattro volte senza segnare (Torino, Fiorentina e Milan due volte); striscia negativa interrotta solo dalla vittoria per 3-0 contro la Sampdoria al San Paolo. Un momento difficile per una squadra composta da un reparto offensivo solitamente prolifico che tuttavia nelle ultime settimane si è inceppato, complice anche un po’ di sfortuna (il Napoli è la squadra che ha colpito più legni in Europa, ben 18).

Napoli a -13 dalla Juve

La squadra di Ancelotti scivola così a -13 dalla Juventus capolista chiudendo di fatto a febbraio le speranze scudetto. Troppo altalenante il rendimento di Insigne e compagni per reggere il passo della corazzata bianconera che finora ha collezionato 21 vittorie, 3 pareggi ed ancora nessuna sconfitta in Serie A. Resta invece blindato (ad oggi) il secondo posto: il Napoli ha infatti 7 punti di vantaggio sull’Inter terza in classifica.

Obiettivo Europa League

A questo punto è lecito aspettarsi un Napoli molto concentrato sul terreno europeo. l’Europa League può e deve essere un obiettivo per i partenopei. La rosa degli azzurri è assolutamente attrezzata per arrivare fino in fondo alla seconda competizione europea. La lontananza dal primo posto in Serie A e un secondo posto ad oggi stabile consentono agli azzurri di potersi concentrare a pieno su un obiettivo alla portata. Serve però ritrovare la continuità sottoporta per poter andare avanti in Europa e conquistare un trofeo che renderebbe molto positiva la stagione del Napoli.