Serie A, l’Inter “gioca” per la Juve e ferma il Napoli. Bianconeri in vetta da soli

Napoli, un altro stop e la Juventus ne approfitta

Prosegue la corsa scudetto con il testa a testa Juventus-Napoli che continua ad infiammare il campionato. In questo momento, però, i partenopei non stanno vivendo un periodo brillantissimo di forma: dopo il pesante 2-4 incassato settimana scorsa in casa contro la Roma, il Napoli rallenta nuovamente, pareggiando 0-0 contro l’Inter. La squadra di Sarri è sempre bella da vedere, ma in questo momento non basta più. Anche ieri sera si è vista una squadra che fino al limite dell’area era quasi perfetta, i movimenti erano precisi, così come i passaggi. Ma manca la cattiveria sotto porta, come sottolineato anche da Lorenzo Insigne al termine dell’incontro. La sconfitta patita contro la Roma potrebbe aver condizionato il rendimento degli azzurri, che ora vedono la Juventus in testa a +1 con i bianconeri che mercoledì hanno la possibilità di allungare ulteriormente nel recupero contro l’Atalanta.

Se la Juventus dovesse vincere mercoledì, Napoli a -4. Campionato chiuso?

E’ molto presto per poter definire chiuso il campionato. La Juventus non può permettersi di sbagliare le prossime gare, mentre il Napoli deve ricominciare a macinare punti come faceva fino a due settimane fa. I bianconeri potrebbero volare a +4 sugli azzurri, mercoledì vincendo il recupero contro l’Atalanta. Non è assolutamente una partita scontata, si sono potute notare le qualità della Dea nella gara di Coppa Italia vinta con un rigore di Pjanic. Inoltre ora il Napoli sulla carta avrà delle partite semplici: dopo l’Inter, i match più difficili per i partenopei saranno quelli contro il Milan e lo scontro diretto contro la Juventus stessa. I bianconeri nel finale di stagione saranno impegnati in due trasferte molto insidiose: a Milano contro l’Inter ed a Roma contro i giallorossi. Ma non solo: nel weekend di Pasqua a far visita ai bianconeri arriverà il Milan di Gattuso. Insomma, nonostante la frenata del Napoli, i partenopei non possono mollare ora. Gli errori sono sempre dietro l’angolo e dovranno essere pronti ad approfittarne. Però la Juventus ha una qualità che gli azzurri non possiedono: l’esperienza. I bianconeri sanno cosa significa la parola vittoria, alla quale i napoletani ancora non sono abituati.