Serie A, la Roma tiene il passo: Bologna ko 2-1 grazie ai difensori

Roma: Ranieri si deve inventare qualcosa per salvare la stagione
Roma: Ranieri si deve inventare qualcosa per salvare la stagione

Serie A Roma Bologna 2-1 / Sembra che, in qualche modo, i sette gol presi dalla Fiorentina lo scorso 30 gennaio abbiano dato una bella scossa alla Roma di Di Francesco. Da quella sera, infatti, è arrivato un pareggio e poi tre vittorie consecutive, contro Chievo, Porto e Bologna. Sette punti in tre partita in Serie A che permettono ai giallorossi di rimanere attaccati al treno Champions League, a -1 dal quarto posto occupato proprio dai rossoneri.

La partita

Per il Monday Night contro il Bologna, Di Francesco sceglie un tridente alternativo, inserendo Dzeko al centro dell’attacco come al solito, ma supportato da Kluivert e Zaniolo, i due classe 1999 della rosa capitolina.

Nel Bologna, invece, seconda partita consecutiva da titolare per Edera, che gioca al fianco di Santander insieme a Sansone.

Nel primo tempo, il Bologna parte in modo arrembante, provando anche a sorprendere il rientrante Olsen con le conclusione insidiose di Soriano, respinte per ben due volte in 45′ dal portiere svedese. Pericolosa anche la Roma, soprattutto con le iniziative di Dzeko e di Manolas, ma sono sempre i felsinei i più pericolosi. Allo scadere della prima frazione, infatti, è ancora Soriano a spaventare l’Olimpico, cogliendo una clamorosa traversa da pochi passi.

Ad inizio secondo tempo, l’episodio che indirizza la partita: contatto Helander-Dzeko giudicato falloso dall’arbitro, calcio di rigore che Kolarov trasforma magistralmente. A poco più di un quarto d’ora dalla fine, i giallorossi trovano anche il raddoppio, questa volta ad opera di Fazio. Sul cross di Kolarov, il pallone viene toccato da De Rossi e spedito in porta dal destro del centrale argentino.

I minuti finali, però, rendono gloria al Bologna, che riapre la gara cn Sansone, che manda al bar mezza difesa della Roma e batte Olsen con destro rasoterra.

Finisce così 2-1, la Roma tiene il ritmo del Milan e stacca l’Atalanta, Bologna che perde terreno da Empoli, Cagliari e Udinese, tutte vittoriose nel weekend.