Serie A, Genoa-Milan 0-1: Andrè Silva fa volare il diavolo, la Champions non è più un sogno

Il Milan vince a Genova. In una partita complessivamente equilibrata i rossoneri trovano la giocata vincente a 10 secondi dalla fine grazie al colpo di testa di Andrè Silva. A nulla è servita una gara di grande organizzazione della squadra di Ballardini, che vede la zona retrocessione avvicinarsi piano piano.

Primo tempo

Una gara intensa e giocata a grandi ritmi. Ma le occasioni faticano ad arrivare. Ci prova Kalinic, ma la sua zampata in area di rigore trova uno strepitoso Perin. La gara è bloccata, il Milan non trova spazi in mezzo al muro gialloblù e solo nel finale arrivano altre due occasioni. Al 40′ Bonaventura vede annullarsi giustamente un gol per fuorigioco, poi Calhanoglu spara alto da buona posizione.

Secondo tempo

La seconda frazione è un po’ più divertente. Si va a fiammate. L’inizio è tutto del grifone che vede annullarsi un gol di Rigoni ancora per fuorigioco. Due minuti più tardi Zukanovic si divora un gol di testa davanti alla porta. La pressione genoana si spegne ed i rossoneri riprendono in mano il gioco, ma ancora una volta faticano a creare gioco. Esce Kalinic, entra Cutrone, ma non cambia nulla. Esce Bonaventura, entra Andrè Silva, non cambia nulla. Anzi no. Perchè proprio a 30 secondi dalla fine il portoghese finalizza di testa un cross dalla destra. Il modo migliore per segnare il primo gol in Serie A e per regaòare a Gattuso 3 punti d’oro che fanno sognare una clamorosa rimonta Champions, con ancora un derby da giocare.