Serie A, 28^giornata Spal-Roma 2-1 analisi del match. Capitombolo Roma!

Al “Paolo Mazza ” di Ferrara è andato in scena il secpondo degli anticipi di questa 28° turno del campionato di Serie A. Per la Spal una vittoria che permette di respirare in chiave salvezza, la Roma subisce ancora le scorie dell’eliminazione dalla Champions. Finisce 2-1 in favore dei ferraresi.

Primo tempo

Roma che appare imbambolata sin dalle prime battute di gioco, Spal intraprendente che con una gara molto accorta riesce a limitare gli attacchi, invero poco efficaci, dei giallorossi. Poche le occasioni da segnalare in questi primi 45 minuti. Spal in gol al 22′ con Fares che, servito da un traversone di Cionek, svetta su Karsdrorp e di testa beffa Olsen. La Roma non riesce a reagire e fatica a limitare le sfuriate dei ragazzi di Semplici, in particolare Lazzari sulla fascia destra. Superati i minuti di crisi al 34′ i giallorossi creano un’occasione con Dzeko, ma Viviano è attento. Altra occasione Roma al 37′ con El Shaarawy che si libera in area, ma il suo destro sfiora il palo. Al termine del primo tempo scintille tra Antenucci e un Dzeko molto nervoso che rimedia un’ammonizione al rientro negli spogliatoi

Secondo tempo

Ranieri non soddisfatto cambia subito, sostituendo Kluivert e El Shaarawy con Zaniolo e Perotti. La Roma parte subito all’attacco alzando il proprio baricentro, la Spal continua a difendersi ordinatamente. Al 52′ rigore per i giallorossi in seguito ad un atterramento di Dzeko da parte di Cionek., E’ Perotti che con freddezza manda la palla da una parte e Viviano dall’altra, ristabilendo la parità. Ma non passano che 5′ che Rocchi concede un rigore alla Spal (dopo un lungo check del Var): Juan Jesus, nel tentativo di contrastare Petagna, lo atterra. E’ lo stesso Petagna a realizzare dagli 11 metri. Spal di nuovo in vantaggio. La partita diventa piuttosto nervosa e l’arbitro Rocchi ammonisce a ripetizione, alla fine saranno 8 gli ammoniti. Al 73′ Roma pericolosissima con Dzeko che in piena area mette a sedere due difensori ma viviano fa un miracolo. Gli spallini rispondono al 79′ con Cionek che, in seguito a un calcio d’angolo, di testa accarezza il montante.
Partita che scivola via verso il triplice fischio del sig. Rocchi, con la Roma che tenta invano di pareggiare l’incontro. Ma nulla da fare, finice 2-1 per la Spal.