Serbia-Brasile: probabili formazioni, precedenti e curiosità del match

Serbia-Brasile: Neymar contro Mitrovic

Dopo l’incredibile e sofferta vittoria contro la Costa Rica nella seconda giornata, il Brasile si gioca il tutto per tutto contro la Serbia. Le due nazionali però non possono fare calcoli, anche se la squadra di Tite gode sicuramente di più serenità.

Qui Serbia

La Serbia, per tentare nell’impresa della qualificazione si affida al 4-2-3-1. In difesa si punterà sull’esperienza e la grinta di Ivanovic e Kolarov. Forza fisica assicurata a centrocampo grazie alla coppia MaticMilivojevic. Trequarti di qualità con  Ljajic che torna titolare dopo la panchina con la Svizzera, e Milinkovic-Savic. Davanti ovviamente, il bomber Mitrovic.

Qui Brasile

Il Brasile invece, farà affidamento sul solito 4-3-3. Fantasia e  tecnica i punti forti dei sudamericani, grazie alla classe e qualità dei vari di Coutinho, Willian, Grabiel Jesus e Neymar. Douglas Costa invece ha riportato un problema muscolare alla coscia destra e non sarà disponibile per il match.

Probabili formazioni

Serbia (4-2-3-1): Stojkovic; Ivanovic, Milenkovic, Tosic, Kolarov; Matic, Milivojevic; Tadic, Milinkovic, Ljajic; Mitrovic

Brasile (4-3-3): Alisson; Fagner, Thiago Silva, Miranda, Marcelo; Paulinho, Casemiro, Coutinho; Willian, Gabriel Jesus, Neymar

Precedenti e curiosità

La Serbia (inclusa quando faceva parte della Iugoslavia) e il Brasile si sono incontrate quattro volte ai Mondiali, bilancio in perfetto equilibrio con una vittoria per parte e due pareggi. La prima sfida ai Mondiali tra Serbia e Brasile risale al loro primo match assoluto nel torneo nel 1930, la Iugoslavia vinse 2-1. Questa sarà la seconda sfida tra Serbia e Brasile, considerando la prima come nazione indipendente; il loro primo incontro risale all’amichevole del giugno 2014, con la vittoria per 1-0 a favore del Brasile. Il Brasile è imbattuto da 13 incontri in tutte le competizioni e ha subito solo tre gol in questa striscia. Il Brasile ha vinto solo una delle ultime sette gare ai Mondiali contro formazioni europee. Come nazione indipendente, la Serbia ha perso tutte le sei partite ai Mondiali in cui ha subito gol, vincendo invece le altre due in cui ha mantenuto la porta inviolata. L’attaccante serbo Aleksandar Mitrovic ha realizzato 18 gol in 26 partite tra club e nazionale nell’anno solare 2018. Philippe Coutinho ha segnato in tutte le sue ultime tre presenze con la maglia del Brasile. Il brasiliano Neymar ha partecipato attivamente a 18 gol nelle sue ultime 17 partite con la nazionale (10 reti e 8 assist).