Schick oggetto misterioso: a Gennaio scambio con la Samp?

Un inizio da dimenticare

Patrik Shick, continua a non convincere la Roma: contro la Juve si prospetta l’ennesima panchina. L’acquisto più oneroso della storia della Roma stenta a decollare. Anzi, non decolla proprio. Il ceco, conosciuto come mister 42 milioni, in giallorosso finora ha vissuto quasi esclusivamente di ombre, pochissime le luci. Pur essendo amante degli interpreti di qualità, Di Francesco non è riuscito ancora a trovare la giusta collocazione al 22enne attaccante. Incompatibile nel ruolo di esterno di attacco, poco incisivo a supporto di un’altra punta, discontinuo da attaccante centrale. Scambiando l’ordine delle posizioni, il risultato non cambia: bocciato. La Roma, mai come adesso, è alla ricerca di certezze. Motivo per cui, se le cose non cambiassero in fretta, Schick a Gennaio potrebbe fare le valigie. La via del prestito potrebbe tutelare un investimento attualmente fallimentare.  In questo scenario, si fa strada l’idea che la Sampdoria avrebbe proposto alla Roma: uno scambio di prestiti – fino a Giugno – fra Kownacki e Schick, operazione che potrebbe fare bene a entrambi gli attaccanti e a entrambe le società, che potrebbero far leva su giocatori motivati a rilanciarsi. Altra voce credibile, dice che la Roma avrebbe chiesto alla Samp informazioni per un eventuale ritorno in giallorosso di Defrel da usare anch’esso come pedina di scambio, ma la società di Ferrero avrebbe risposto picche.