Serie A, 28^giornata Sassuolo-Sampdoria 3-5: analisi del match. A Reggio Emilia gol e spettacolo!

La squadra della Sampdoria, durante i festeggiamenti del gol di Defrel

Al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, gol e spettacolo, nel primo anticipo della 28^giornata di serie A. Tra Sassuolo e Sampdoria finisce 3-5. Con questa vittoria, i blucerchiati provano a riaccendere le speranze per un posto in chiave europea. Per i neroverdi, sconfitta indolore. La squadra di De Zerbi rimane tranquilla di classifica.

Primo tempo

La partita inizia con un ritmo di gioco non elevatissimo. Le due squadre, in avvio mirano a studiarsi. Al quarto d’ora di gioco la Sampdoria la sblocca grazie a Gregoir Defrel. Sponda di testa del solito Quagliarella, stop e tiro di sinistro da dentro l’area piccola da parte del francese, palla all’angolino. 0-1 Samp. Fabio Quagliarella ha partecipato attivamente a 10 degli ultimi 12 gol messi a segno dalla squadra di Giampaolo. Numeri da record. La Sampdoria domina, il Sassuolo sembra un pugile alle corde. Al 36′ arriva puntuale il raddoppio, siglato dall’evergreen Fabio Quagliarella, con un delizioso destro a giro da fuori area. Nulla da fare per Consigli. Immediata la risposta dei padroni di casa, che al minuto 38 accorciano le distanze, grazie al gol di Boga. Lirola, serve Boga che da dentro l’area piccola insacca. Botta e risposta tra le due squadre, al 39′ la Samp ristabilisce subito le distanze con Linetty, che dopo una sponda di Defrel, trafigge Consigli con un preciso tiro, da dentro l’area. E’ l’1-3 con il quale si chiude un primo tempo dove non ci si è di certo annoiati.

Secondo tempo

Nella ripresa la Sampdoria, al 46′ arrotonda ancor di più il risultato. Va a segno per l’1-4 Denis Praet, su assist di Murru. A risultato ormai ampiamente acquisito, i liguri gestiscono partita ed energie fisiche. Il Sassuolo prova a reagire, e al 63′ trova la rete che prova a ridare speranza per i minuti finali. A segnarla è Duncan. Gli emiliani provano con tutte le loro forze a riaprire definitivamente l’incontro, la Samp si difende con i denti e al 71′ cala la cinquina con il gol di Gabbiadini, ottimamente imbeccato da Linetty. Il Sassuolo caparbio continua ad attaccare e viene premiato al 92′ con un delizioso destro a giro all’incrocio dei pali di Babacar. Partita piena di occasioni e di gol, come era lecito aspettarsi da due squadre che ormai hanno poco da chiedere in termini di classifica. Ancora una volta sugli scudi un eccezionale Fabio Quagliarella, ormai sempre più in formato Nazionale.