Sassuolo-Fiorentina: pari e spettacolo! Simeone ritrova il gol

Sassuolo-Fiorentina: pari e spettacolo a Reggio Emilia

Domenica 8 dicembre alle ore 12.30 è andato in scena a Reggio Emilia il match Sassuolo-Fiorentina. Al Mapei Stadium è stato uno spettacolo assoluto, una partita molto combattuta che ha visto ben sei gol, due espulsi, sei ammoniti e nove minuti di recupero. Sassuolo e Fiorentina pareggiano una partita che i neroverdi avrebbero meritato probabilmente di vincere e che farà discutere per l’entità del recupero concesso nel secondo tempo. Il Sassuolo è arrabbiato, la Fiorentina ritorna a Firenze con un punto in tasca dopo una prestazione troppo passiva.

Situazione Fiorentina

La Fiorentina non è certo guarita da un periodo buio carente di risultati, non vince da più di due mesi registrando nelle ultime otto partite, due sconfitte e sei pareggi. Il gol di Mirallas all’ultimo respiro migliora la situazione viola. Uno dopo l’altro Pioli ha inserito Chiesa, Simeone e Mirallas e dalla panchina sono arrivati una scossa emotiva e gol. I problemi rimangono: la squadra è apparsa troppo contratta, sbloccandosi solo quando non aveva più nulla da perdere. È stata una questione psicologica più che un discorso tecnico relativo al gioco che a inizio stagione aveva entusiasmato tutto l’ambiente. Pioli deve assolutamente rimediare a questa situazione, facendo ritornare la viola di inizio stagione. Questa non è assolutamente la Fiorentina che i tifosi vogliono vedere. La nota lieta per la viola è il ritorno al gol del Cholito Simeone.

Situazione Sassuolo

Il Sassuolo ha molto da rammaricarsi di questa partita. Il suo allenatore, De Zerbi starà sicuramente ripensando a quei sette minuti di blackout: dal gol di Benassi dell’89° minuto al pareggio di Mirallas all’ultimo secondo del 96°. Sono costati ben due punti che avrebbero rilanciato il Sassuolo in piena zona Europa League,migliorando nettamente la posizione di classifica attuale. La sciagurata espulsione di Djuricic ha causato momenti nevrotici ai suoi compagni dando un’ulteriore spinta all’offensiva viola. Ma è tutta la squadra che si è abbassata troppo, permettendo alla Fiorentina di pareggiare il match nel finale in modo incredibile. Il Mapei Stadium per i neroverdi sta diventando un vero e proprio tabù, non vincendo dal 21 settembre.