Sassuolo-Fiorentina 3-3: analisi del match, una partita incredibile!

Primo tempo

Primo tempo abbastanza bloccato al Mapei Stadium tra Sassuolo e Fiorentina con i neroverdi che sono sembrati più determinati della Fiorentina. Gli emiliani ci provano al 16′ con il grande ex Babacar che, calcia potente, ma trova la pronta deviazione in angolo di Lafont. Al 17′ immediata risposta della Fiorentina con Benassi, ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete. Un volenteroso Sassuolo ci prova ancora al 24′ con una punizione di Sensi, ben respinta dal portiere viola. Queste le occasioni degne di nota, in un primo tempo che, per il resto scivola via verso il 45′ senza altri particolari sussulti. Sassuolo sicuramente più convinto della Fiorentina, tanto che il tecnico viola Pioli ha mandato a scaldare la sua panchina prima del termine della prima frazione di gioco.

Secondo tempo

PIoli decide di ripristinare il suo attacco titolare, dentro Chiesa e Simeone al posto degli spenti Pjaca e Vlahovic. Il copione, però, non cambia. E’ la squadra di De Zerbi a farsi più minacciosa, con i viola che provano a ribattere ma senza successo. Al 62′ incredibile occasione Fiorentina con Benassi che, su errata uscita di Consigli si fa deviare il pallone in angolo da Marlon a porta ormai spalancata. Ma, sul capovolgimento di fronte è il Sassuolo a trovare il vantaggio con Duncan che batte con un preciso sinistro, sotto il sette Lafont a seguito di un corner. La partita è un susseguirsi di emozioni e di reti e, dopo una punizione di Sensi, ben deviata da Lafont (66′) i neroverdi raddoppiano con Babacar , che fa valere la dura legge dell’ex (67′). Passano soltanto 3 minuti e Simeone al 70′ dimezza le distanze con un tap in vincente dopo il palo di Edimilson. Dopo 876 minuti il “cholo” ritrova il gol in serie A. La partita prosegue molto combattuta e all’ 80′ è Sensi, che, da 35 metri calcia di potenza una punizione che sorprende Lafont realizzando la terza rete. Al minuto 86 l’arbitro Chiffi espelle il neroverde Duricic che era subentrato al 74′. La Fiorentina si rifà sotto e all’ 89′ è Benassi ad accorciare di nuovo le distanze. Al 91′ espulsione di Milenkovic per doppio giallo, ristabilita la parità numerica. Tutta la viola si getta in avanti e, incredibile al 96′ è Mirallas che su assist di Pezzella segna la rete del pareggio