Potrebbero arrivare già i primi verdetti

Con Polonia-Senegal, si è chiusa ufficialmente la prima giornata, se così si può chiamare, di partite del Mondiale 2018. Già da stasera, alle 20, inizierà il secondo turno dei gironi, con Russia-Egitto a fare da antipasto. Già in questa giornata potrebbero arrivare i primi verdetti relativi ad eventuali qualificazioni ed eliminazioni dalla competizione. Con una vittoria la Russia metterebbe una seria ipoteca sulla qualificazione, anche se poi la partita decisiva sarà quella contro l’Uruguay, che presumibilmente deciderà il primo ed il secondo posto del Girone A. Ma attenzione ad un eventuale ritorno dell’Egitto, che potrebbe approfittare di eventuali inciampi. Poi spettacolo assicurato negli altri raggruppamenti, in quanto tutto può accadere in questo secondo turno di Russia 2018. Molti gli spunti di interesse che potrebbero confermare o ribaltare le situazioni nei vari gironi. Insomma, ci sarà da divertirsi.

La situazione nei vari gironi

Il Girone B non presenterà partite di cartello, ma sarà comunque interessante vedere come reagiranno Spagna e Portogallo dopo il pareggio incassato nello scorso turno. Al momento guida l’Iran, ma contro la Roja non potrà fare molto. Anche i lusitani avranno una gara abbastanza agevole contro il Marocco ultimo a 0 punti.

Sono attese risposte da parte della Francia nel Girone C, dopo la vittoria sofferta contro l’Australia. Da una squadra come quella di Deschamps ci si aspetta sicuramente molto di più, se vuole candidarsi alla vittoria finale. Ora la sfida contro il Perù potrebbe significare molto, in quanto con altri tre punti la qualificazione sarebbe quasi raggiunta. Seconda la Danimarca, impegnata contro l’Australia, dopo aver trionfato contro il Perù 1-0.

Nel Girone D guida la Croazia, che dopo l’esclusione di Kalinic ora pensa solo a battere l’Argentina, in quello che sarà uno dei match più belli del turno. Tanta Italia in questa partita. I croati vincendo volerebbero a 6 punti, mentre l’Argentina deve cercare il riscatto dopo il deludente pareggio incassato contro l’Islanda. Solamente con tre punti, la squadra di Sampaoli non rischierebbe una clamorosa eliminazione. Seconda è la stessa Islanda, impegnata contro il fanalino di coda Nigeria, che vuole provare almeno ad ottenere una vittoria.

Serbia prima nel Girone E, dopo la vittoria ottenuta contro la Costa Rica. Ora la squadra di Kolarov tenta la fuga battendo la Svizzera seconda reduce dal pareggio di prestigio contro un Brasile in palese difficoltà. I sudamericani devono vincere assolutamente contro la Costa Rica, per raggiungere quantomeno quota 4 punti, avvicinandosi alla qualificazione. Situazione incerta ed ancora apertissima.

Probabilmente il Girone F è il più bello. Ora prime ci sono Svezia e Messico, mentre a quota 0 la Corea del Sud ma soprattutto la Germania. La sorpresa vera è la squadra americana che contro i tedeschi hanno disputato una partita impressionante e contro la Corea si attendono conferme per candidarsi ad essere la regina del gruppo. Sfida complicata per la Svezia, al test contro una Germania che è in cerca di riscatto dopo il pessimo esordio. Campioni del Mondo che devono vincere per forza, altrimenti la faccenda rischia di complicarsi tremendamente.

Ieri si è disputato il Girone G, con la prevedibile testa conquistata dal Belgio e dall’Inghilterra. Diavoli Rossi che ora tentano l’allungo in tandem con gli inglesi, sconfiggendo la Tunisia. I Tre Leoni se la vedranno contro Panama, in vista dello scontro diretto con il Belgio che deciderà primo e secondo posto nel gruppo.

Sorpresa nel Girone H, con il Giappone che vince 1-2 contro la più quotata Colombia, in 10 uomini dal 3′. Ora i nipponici devono vincere anche contro il Senegal per allungare in maniera forse decisiva, dopo la brillante vittoria degli africani ottenuta a sorpresa contro la più quotata Polonia. Sorprendente questo raggruppamento: Colombia e Polonia sarebbero le due che in teoria dovrebbero giocarsi l’accesso agli ottavi. Ora si trovano ad inseguire e si affronteranno nel prossimo turno. Chi perde rischia seriamente di dover fare i bagagli.

Cosa aspettarsi dal secondo turno?

Di certo le Nazionali maggiori si riprenderanno. La prima partita al Mondiale solitamente non fa testo. Ora si inizia a fare sul serio. Da rimarcare che le uniche selezioni top che hanno vinto sono state Francia, seppur faticando altamente, ed Inghilterra. Per il resto, Argentina, Brasile, Germania, la stessa Colombia potranno rifarsi e ne avranno sicuramente modo. Doveroso citare anche le minori Nazionali. Sorprendono soprattutto Iran, Senegal, Islanda, che hanno giocato una prima partita in modo dignitoso, al contrario dell’Arabia Saudita. Sarà interessante, ora, vedere come si comporteranno nel secondo turno nei vari gironi. Poi saranno da analizzare anche la Corea del Sud, cosa farà la Nigeria e l‘Australia, che ha messo in seria difficoltà la Francia. Adesso non si scherza più. E’ tempo di verdetti, per sapere chi potrà essere la candidata alla vittoria finale in uno dei Mondiali più incerti della storia.