Roma, tra Nkoulou e Mustafi, quanti nomi in difesa: il punto

La Roma è una squadra che ama sognare, anche guardando alla storia della città e alla sua rapida espansione, sino a diventare il grande impero. Così, molti nomi di mercato in ambito giallorosso sono altisonanti e provengono da grandi club o da stagioni ad alto livello. Ad esempio, lo scorso anno, Pastore arrivò dal Psg e Nzonzi dal Siviglia, dopo un’annata da record. Quest’anno il reparto ritenuto da potenziare è quello arretrato. Infatti, dopo la permanenza certa di Edin Dzeko, che ha rinnivato il propio confratto con la Lupa, l’anello debole della squadra risulta essere la difesa. Solo Fazio, Jesus, Mancini e l’incognita Cetin non possono bastare a completare un reparto che deve ambire al quarto posto e deve andare avanti in EuropaLeague. Perciò il ds giallorosso Petrachi starebbe studiando alcune occasioni di mercato per potenziare il pacchetto centrali.

Pupillo Nkoulou

Lo aveva portato a Torino, lo vuole portare con sé a Roma: Nkoulou, difensore centrale del Torino, è un pupillo di Petrachi. Il camerunense risulta il primo indiziato nella lista dei desideri societari. Roccioso, ma anche rapido e bravo sui colpi di testa, farebbe le fortune del gioco di Fonseca, che da uno spazio importante agli schemi da piazzato. L’unico scoglio, più che l’ingaggio, risulta essere la forte volontà dei granata di non cederlo, se non a cifre sui 25-30 milioni.

Pista Mustafi

Un altro profilo indicato per il ruolo di difensore nella Roma e quello di Mustafi, centrale in forza all’Arsenal. I Gunners sono intenzionati a cederlo, dopo l’arrivo dell’esperto David Luiz dal Chelsea e la cifra richiesta non è nemmeno molto alta: 15 milioni. Questo consentirebbe alla dirigenzia capitolina di poter investire soldi sicuri, dato che il giocatore conosce già il campionato, mediante due anni alla Sampdoria.

Alternative

Se nessuna delle due piste precedenti si dovesse concretizzare rapidamente, data la chiusura imminente del mercato, la Roma dovrà virare su altri obiettivi. Tornano quindi di moda i vari Lovren e Rugani, già al centro dei rumors in merito alla Magica. Il primo non è incedibile per il Liverpool, che, anzi, vuole sbarazzarsi quanto prima del suo stipendio. Stesso discorso per il secondo, più giovane e più esperto nel nostro campionato: la richiesta attorno ai 30 milioni frena però gli entusiasmi dei tifosi.