Roma, le parole dell’agente di Zaniolo: “Tottenham molto interessato a Nicolò”

Nicolò Zaniolo, centrocampista della Roma, classe '99, pronto a rimanere in giallorosso nelle prossime stagioni.

Nicolò Zaniolo è la vera stella della Roma, soprattutto in ottica futura. Un giocatore di grande talento, esploso rapidamente nella scorsa stagione agli ordini di Eusebio Di Francesco, così fiducioso in lui da farlo esordire da titolare in Champions League contro il Real Madrid al Santiago Bernabeu. Arrivato nella trattativa che ha portato Radja Nainggolan all’Inter, il giovane e promettente trequartista ha colpito tutti per la sua maturità calcistica, davvero inaspettata per un giocatore esordiente nel campionato maggiore italiano che ha militato solamente nel campionato Primavera.

L’interessamento del Tottenham

“Nicolò ha rinnovato e sta bene alla Roma“,  l’agente Claudio Vigorelli conferma ai microfoni del Daily Mail, noto quotidiano oltre-Manica, la volontà del numero 22 di sposare ancora la causa giallorossa. “Abbiamo apprezzato il grande interesse del Tottenham, che è arrivato in finale di Champions. Questa attenzione per lui dimostra quanto sia stata bella la stagione del ragazzo. Gli Spurs hanno pensato molto a Nicolò prima di prendere Lo Celso, hanno focalizzato la loro attenzione su di lui seriamente, più di qualsiasi altro club in Europa”.

Il nuovo ruolo – “Zaniolo ha un carattere mite nonostante ciò che ogni tanto scrivono in Italia. È un professionista serio su cui l’Italia farà affidamento in futuro. È nato per diventare un calciatore e vuole fare calcio a grandi livelli. Fonseca ha disegnato un ruolo importante per lui, si tratta di un tecnico che ha formato molto bene i giovani talenti in passato”.

I paragoni con i grandi del passato – “Zaniolo ricorda molto Gascoigne per le sue qualità fisiche ma ha un carattere molto più mite. Ora il mister lo sta facendo giocare come trequartista, una posizione che gli piace, dove può interpretare e diventare proprio come Gascoigne: devastante con tecnica e qualità. È un giocatore creativo che ha ritmo e muscoli, cosa rara in Italia”.