Gennaio 17, 2022

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

Ricostruire meglio: i Democratici al Senato, tra cui Mancin, si incontrano per andare avanti con il disegno di legge sulla spesa sociale

Due giorni dopo Il senatore Joe Mancin Ha annunciato che non voterà per l’ambizioso piano di spesa sociale del suo partito, con i Democratici del Senato che si sono incontrati martedì sera per discutere i modi per far avanzare la legge, hanno detto fonti democratiche. L’opposizione di Mansin al disegno di legge potrebbe minare la legge incorporata, poiché tutti i 50 democratici devono sostenere l’approvazione del disegno di legge.

Anche il senatore della West Virginia si è unito alla chiamata e, secondo una fonte vicina alla chiamata, Mancin ha spesso sentito parlare gli altri. Tuttavia, ha fatto alcune osservazioni all’inizio della telefonata, ribadendo quanto aveva detto in precedenza sul disegno di legge.

Il suo portavoce ha dichiarato in una dichiarazione: “Il senatore Munchin ha parlato onestamente con i suoi colleghi questa sera e ha grande rispetto per lui”.

Le tensioni sono aumentate per giorni prima che il senatore della West Virginia dicesse che non avrebbe sostenuto il disegno di legge. Alla fine della settimana, i colloqui con la Casa Bianca erano già stati giudicati negativi. Non appena Munchin è apparso su “Fox News Sunday”, era lì Ha annunciato la sua decisione, La Casa Bianca lo ha accusato di fare marcia indietro, ei Democratici progressisti lo hanno accusato di codardia.

Lunedì, tuttavia, il confronto pubblico della Casa Bianca era minimo: il vicepresidente Kamala Harris, a Intervista esclusiva alla rete Con Margaret Brennan di CBS News, ha negato di sentirsi tradita cambiando il disegno di legge. “Penso che la posta in gioco sia così alta che non può riguardare in alcun modo una persona in particolare”, ha detto.

READ  Modi dovrebbe abrogare le leggi agricole indiane a seguito delle proteste

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer ha detto ai Democratici che le disposizioni del Built-Back Better Bill erano “assolutamente necessarie e molto importanti a cui rinunciare”.

Ha detto che spingerà per un referendum a gennaio su un disegno di legge che creerà pressione per l’accordo.

“So che siamo tutti delusi da questa decisione”, ha detto Schumacher del rifiuto di Mansin della mossa. “Ricomposto meglio, però. Non rinunceremo al periodo. Non smetteremo di lavorare fino a quando non avremo approvato un disegno di legge”.

Come il presidente Piemonte, Schumer ha sottolineato le recenti dichiarazioni di Goldman Sachs e Moody’s secondo cui la mancata approvazione di un disegno di legge sulla spesa sociale potrebbe mettere a repentaglio la debole ripresa economica del Paese.

I democratici all’appello hanno sostenuto l’idea di indire un referendum sulla scatola da incasso e Schumacher ha detto al Caucaso che avrebbe accolto un disegno di legge recentemente approvato dalla Camera per avviare il dibattito.

Democratici e repubblicani hanno inciampato nel loro tentativo di approvare il diritto di voto. Se lo bloccheranno di nuovo a gennaio, Schumacher ha affermato che il Senato prenderà in considerazione la possibilità di modificare le regole del Senato per approvare il disegno di legge sui diritti di voto. Mancin e la senatrice dell’Arizona Kirsten Cinema, i repubblicani si oppongono alla modifica delle regole di Philippister per impedire l’approvazione del disegno di legge, confermando tuttavia che la mossa fallirà.