Real Madrid, la panchina più ambita al mondo è libera: ecco i possibili candidati

Real Madrid, panchina libera: ecco i possibili candidati
Real Madrid, panchina libera: ecco i possibili candidati

Zinedine Zidane ha lasciato tutti a bocca aperta, Florentino Perez in primis, annunciando il suo addio al Real Madrid. Dopo 878 giorni sulla panchina dei Blancos il bilancio è più che positivo: 9 trofei totali, tra cui ben 3 Champions di fila. Ora rimane un vuoto da colmare, chi sarà il nuovo allenatore del Real?

Pochettino in pole position

Mauricio Pochettino potrebbe essere un candidato valido per subentrare al francese. Al Tottenham ha dimostrato di saper gestire campioni e giovani talenti, unendo ottimi risultati (ma nessun trofeo) e bel gioco. Il salto di qualità per lui può essere cambiare aria e nazione, andando al Real Madrid e vivendo una sfida eccitante, ma anche molto rischiosa. Prendere il posto di Zinedine Zidane, infatti, è un arduo compito, se si pensa alle 3 Champions conquistate nelle ultime 3 edizioni. Una posizione scomoda che coccia con un rinnovo di contratto firmato lo scorso 24 maggio fino al 2023. Un contratto in cui non è stata inserita alcuna clausola rescissoria..

Una soluzione interna: Guti o Solari

Diversi grandi club non disdegnano la promozione di allenatori cresciuti al proprio interno. Fu così per Zinedine Zidane, che fu promosso alla guida della prima squadra dal Real Madrid Castilla, per sostituire Rafa Benitez. Per questo, la società non esclude la valorizzazione di un allenatore già presente nell’organigramma. Il nome più concreto è quello di Guti, che lavora nel Real Madrid dal 2013. In secondo piano, un’altra possibilità potrebbe essere Santiago Solari.

Pazza idea: Conte

Perez valuta anche l’opzione Antonio Conte per la guida del suo Real Madrid. L’allenatore italiano è ormai ai saluti con il Chelsea, dopo aver vinto campionato ed FA Cup durante le due stagioni alla guida dei Blues.

Loew esclude alcuna possibilità

Joachim Loew, commissario tecnico della Germania, era finito tra i nomi papabili per la panchina. Quest’ultimo, però, ha smentito la possibilità di guidare il Real nella prossima stagione. Ecco quanto dichiarato in conferenza stampa: “Lo escludo assolutamente. Per me non è un argomento, ora penso al Mondiale. Sicuramente troveranno un buon successore per Zidane. Le sue dimissioni? Mi hanno spiazzato completamente, non me le sarei mai aspettate”.