Real Madrid-Atlético Madrid 2-4 dts, analisi del match: i blancos cadono ai supplementari sotto i colpi di Saúl e Koke!

È amara la prima Supercoppa Europea del Real Madrid senza Ronaldo. I blancos infatti dopo i tempi supplementari vengono sconfitti dall’Atletico e perdono il primo trofeo stagionale.

PRIMO TEMPO

Pronti via e l’Atletico dopo un minuto è già avanti. Lancio dalle retrovie di Godín addomesticato da Diego Costa che supera in velocità Ramos e da posizione defilata fulmina Navas. Inizio shock quindi per i blancos che sono costretti ad inseguire i cugini. La prima reazione degli uomini di Lopetegui si nota al 19’ quando Asensio di tacco raccoglie un cross di Marcelo ma Oblak è miracoloso nel respingere. Questo è solo il preludio al pari che arriva puntuale al 26’ con Benzema. L’attaccante francese appostato sul secondo palo raccoglie di testa un cross di Bale e batte Oblak per la rete dell’1-1. Si capovolge quindi la situazione, con l’inerzia del match ora nelle mani del Real. Tre minuti più tardi sono proprio i blancos a sfiorare il sorpasso ma il tiro a giro di Asensio fa la barba al palo. L’ultimo quarto d’ora di frazione non offre ulteriori sussulti e quindi si va all’intervallo sull’1-1.

SECONDO TEMPO

La ripresa è povera di emozioni sino al 62’ quando il direttore di gara fischia un calcio di rigore a favore del Real. La decisione è causata dal fallo di mano di Juanfran sugli sviluppi di un angolo. Dal dischetto a sorpresa si presenta Ramos che con grande freddezza batte Oblak spiazzandolo. Forte del vantaggio i blancos provano a chiudere il match ma ne Benzema prima e ne Modric dopo riescono nell’intento. Al 79’ quindi inaspettatamente a trovare il pari sono i colchoneros con Diego Costa. L’azione parte da un errore di Marcelo che praticamente serve Juanfran che imbecca Correa, il pallone poi arriva all’ex Chelsea che a porta sguarnita non sbaglia per la rete del 2-2. Ultima emozione dei 90 minuti che quindi non bastano per eleggere la vincitrice.

TEMPI SUPPLEMENTARI

Al 99’ la squadra di Simeone mette la freccia ed effettua il controsorpasso. Pasticcio difensivo del Real, recupera il pallone che arriva a Thomas che si defila e mette un pallone in mezzo che viene raccolto da Saúl che al volo batte Navas per la rete del 3-2. I galacticos uccisi psicologicamente al 104’ subiscono il poker con Koke che servito da Vitolo in diagonale batte Navas. Il primo tempo supplementare quindi si chiude a sorpresa sul 4-2 per l’Atletico. Nel secondo tempo il Real prova ad attaccare per riaprire il match ma senza riuscirci. La Supercoppa Europea quindi viene vinta dall’Atletico Madrid che ha dimostrato maggior condizione dopo i 90 minuti.