Rassegna stampa. Il calcio dai giornali di oggi

Rassegna Stampa

Le prime pagine dei quotidiani sportivi, con tutte le notizie di giornata.

In attesa del posticipo di stasera tra Atalanta ed Empoli, i giornali di oggi si concentrano sulle partite della 32esima giornata, con uno sguardo ad un’altra settimana europea.

La Gazzetta dello Sport, mette in risalto la vittoria dell’Inter di ieri sera e della ritrovata serenità nella squadra nerazzurra. Il 3-1 al Frosinone può essere la svolta per lo spogliatoio interista, con Icardi che lascia il rigore a Perisic per suggellare la pace, e con un Nainggolan spumeggiante. Nei tre inserti poi, si discute sul gesto targato Bakayoko-Kessie di mostrare maliziosamente la maglia di Acerbi a fine partita, dopo le polemiche sui social in settimana che si sono ovviamente riaccese nel post partita. Spazio anche alle polemiche di Cairo, presidente del Torino, sulle ingiustizie arbitrali, e a Cristiano Ronaldo che si annuncia protagonista nella sfida di domani sera contro l’Ajax.

Anche il Corriere dello sport dedica all’Inter lo spazio centrale, sottolineando la prova di un’ispirato Nainggolan. La prova del Belga è stata convincente e in vista del match decisivo con la Roma tutti i tifosi nerazzurri si augurano un bis. In taglio alto la festa scudetto della Juve che viene rimandata almeno fino a sabato, data la vittoria del Napoli che affonda il Chievo in B. Spazio anche al Milan, coinvolto da diverse questioni scomode, dall’ingenuo gesto della maglia di Acerbi, alle parole del presidente granata Urbano Cairo che giudica la squadra rossonera aiutata dalla classe arbitrale.

Tuttosport dedica la prima pagina agli intrecci tra Champions e mercato della Juventus. Pogba il volto di possibili suggestioni per la Juve del futuro, mentre quella del presente rimanda i festeggiamenti dell’ottavo titolo e si prepara al ritorno con l’Ajax. In alto la furia del Torino per le sviste arbitrali. Troppo severo il rosso a Zaza e dubbio il contatto su Izzo, Toro che recrimina così uno 0-0 che lo vede rallentare nella corsa all’Europa. Di fianco c’è spazio anche al derby di Genova con la vittoria della Sampdoria trascinata dal solito Quagliarella.