Psg, come buttare quasi 500 milioni di euro in 180 minuti

Paris Saint-Germain's Brazilian striker Neymar (R) celebrates with Paris Saint-Germain's French striker Kylian Mbappe (L) and Paris Saint-Germain's Uruguayan striker Edinson Cavani (C) after scoring the opening goal of the UEFA Champions League Group B football match between Celtic and Paris Saint-Germain (PSG) at Celtic Park in Glasgow, on September 12, 2017. / AFP PHOTO / FRANCK FIFE

PSG, COME BUTTARE QUASI 500 MILIONI DI EURO IN 180 MINUTI

Se il calcio è tuttora di gran lunga lo sport più amato al mondo, probabilmente è perché trascende ogni logica, ogni minimo cenno di razionalità.

E così può capitare che la squadra che ha speso più di tutti in estate, con l’obiettivo dichiarato di vincere la Champions League, non migliori il suo stesso piazzamento dell’anno scorso.

Non sono bastati il colpo del secolo Neymar, ieri infortunato ma non decisivo nemmeno all’andata quando ha giocato, ed il golden boy Mbappé, non ancora così incisivo nelle partite che contano.

Negli ultimi sette anni i piazzamenti europei dei parigini recitano: quattro volte eliminazione ai quarti di finale, tre volte agli ottavi di finale.

Certo, quest’anno si potrebbe giustificare la delusione agli ottavi con il fatto che hanno dovuto incontrare Il Real Madrid. Però non dimentichiamo che questo è di gran lunga il peggior Real Madrid della storia recente, lo stesso Real Madrid che in campionato è a 15 punti dal Barcellona e 7 dall’Atletico Madrid.

THIAGO MOTTA TITOLARE

Se si getta un occhio alla rosa del Psg, si capisce subito il perché di questi risultati sotto le attese. Quella parigina, infatti, è una squadra costruita male, con almeno 5 top player nel reparto offensivo (Neymar, Cavani, Mbappé, Di Maria e Draxler) e poca qualità dal centrocampo in giù.

Così può capitare che Emery si ritrovi costretto a giocare all’andata con Kimpembe titolare in difesa e Lo Celso a centrocampo ed al ritorno con Thiago Motta (sì, proprio lui) in mediana.

Sono buoni giocatori, con tutto il rispetto, ma non abbastanza per vincere la Champions. Se pensiamo alle altre top squadre europee infatti il Real Madrid in quei ruoli ha Varane, Casemiro e Madrid, il Barcellona Umtiti, Busquets e Iniesta, il Bayern Monaco Hummels, Thiago Alcantara e Vidal e così via.

Quindi forse la dirigenza del Psg un piccolo esame di coscienza dovrebbe farselo. A volte è meglio spendere bene che spendere tanto.