Pronti, viA! Inizia la nuova stagione di Serie A: probabili formazioni

Mg Torino 24/11/2018 - campionato di calcio serie A / Juventus-Spal / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: esultanza gol Cristiano Ronaldo

Al via il campionato di calcio di Serie A, ed subito big match: Napoli Fiorentina. Apre le danze la Juventus a Parma. Le probabili formazioni.

Un attesa estenuante, lunga 3 mesi in cui ci siamo dilettati con le nazionali femminili e giovanili. Ma ora ci siamo, la Serie A riparte ufficialmente da oggi, e promette di essere più spettacolare che mai. Le premesse per un campionato avvincente ci sono tutte, dai ribaltamenti delle panchine al numero impressionante di campioni arrivati durante la sessione estiva. Insomma, più equilibrio e più spettacolo, nell’augurio generale di una stagione fantastica. Scopriamo insieme le probabili formazioni della prima giornata.

Parma – Juventus

Partita inaugurale per la Juventus, che quest’anno dovrà difendersi dalle mire di Inter e Napoli. Assente Sarri, colpito da una polmonite, in campo non manca quasi nessuno. In ballottaggio Bernardeschi con Douglas Costa, così come De Ligt con Bonucci. Niente Ramsey, con Khedira
titolare. Per il Parma il dubbio resta la tenuta di Kucka che non è al 100%.

Sabato, ore 18.00.

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Bruno Alves, Iacoponi, Gagliolo; Hernani, Kucka, Barillà; Karamoh, Inglese, Gervinho.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Rabiot; Douglas Costa, Dybala, Ronaldo.

Fiorentina – Napoli

Il primo big match della nuova Serie A si gioca all’Artemio Franchi. Fiorentina ancora orfana del super acquisto Ribery, ha un unico dubbio in attacco: Sottil e Vlahovic si giocano il posto. Napoli che invece rinuncia a Milik per problemi muscolari e a Lozano, volato in Olanda per problemi burocratici.

Sabato, ore 20.30.

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Terzic; Pulgar, Badelj, Benassi; Chiesa, Boateng, Sottil.

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Zielinski; Callejon, Fabian Ruiz, Insigne; Mertens.

Udinese – Milan

Ora si fa sul serio per Marco Giampaolo, che deve far quadrare una squadra che è apparsa leggermente in ritardo di preparazione. Per i nuovi arrivi, da Bennacer a Duarte e Leao, è necessario attendere che si adattino al gioco, e allora spazio a Suso, Piatek e Castillejo. Udinese che si affida a Pussetto, mentre tiene aperto il banco per il ballottaggio tra Lasagna e Nestorovski.

Domenica, ore 18.00.

Udinese (3-5-2): Musso, Becao, Troost-Ekong, Samir; Larsen, Fofana, Jajalo, Mandragora, Pussetto; De Paul, Lasagna.

Milan (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Calhanoglu; Suso; Piatek, Castillejo.

Cagliari – Brescia

Stagione neanche iniziata e tra infermeria e sanzioni disciplinari, Rolando Maran vede già tanti dei suoi fuori gioco. Nel Brescia bisognerà attendere i 4 turni di squalifica di Balotelli prima di vederlo in campo.

Domenica, ore 20.45.

Cagliari (4-3-1-2): Rafael; Pisacane, Ceppitelli, Klavan, Pellegrini; Ionita, Nainggolan, Nandez; Birsa; Joao Pedro, Pavoletti.

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Magnani, Cistana, Martella; Bisoli, Tonali, Zmrhal; Spalek; Torregrossa, Donnarumma.

Spal – Atalanta

L’unico dubbio che rimane a Semplici per la sfida inaugurale è chi affiancare a Petagna là davanti. Floccari sembra leggermente favorito nel ballottaggio a tre con Moncini e Paloschi. Pochi dubbi invece per Gasperini, che deve rinunciare a Ilicic, squalificato.

Domenica, ore 20.45.

Spal (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Felipe; D’Alessandro, Murgia, Missiroli, Kurtic, Di Francesco; Petagna, Floccari.

Atalanta (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Skrtel, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler, Gosens; Gomez; Muriel, Zapata.

Roma – Genoa

Subito scoglio Genoa per la nuova Roma di Fonseca. I dubbi principali riguardano il grifone, con Criscito in forte dubbio per un affaticamento muscolare. Sicura la presenza di Schone, super acquisto dei rossoblù, così come l’assenza del nuovo arrivo Pajac per squalifica. Per Fonseca, invece, dubbio Veretout, che però dovrebbe recuperare per domani sera.

Domenica, ore 20.45.

Roma (4-2-3-1) – Pau Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Cristante, Pellegrini; Under, Zaniolo, Perotti; Dzeko.

Genoa (3-5-2) – Radu; Romero, Zapata, Criscito; Ghiglione, Lerager, Schone, Radovanovic, Barreca; Kouame, Pinamonti.

Hellas Verona – Bologna

Subito grane per Ivan Juric, che vede ai box bomber Di Carmine, con Tupta che prenderà il suo posto alla guida del reparto offensivo. C’è ovviamente Veloso in mezzo al campo, mentre rimane fuori Bocchetti in difesa. Il Bologna, invece, ha come dubbio il ballottaggio tra Palacio e Destro, con il primo in vantaggio a causa delle voci di mercato. Subito dentro i nuovi arrivi Tomiyasu e Denswil, a centrocampo confermato il giovane Michael Kingsley.

Domenica, ore 20.45.

Hellas Verona (3-4-2-1) – Silvestri; Rrahmani, Gunter, Empereur; Faraoni, Henderson, Miguel Veloso, Lazovic; Zaccagni, Verre; Tupta.

Bologna (4-2-3-1) – Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Poli, Michael; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio.

Sampdoria – Lazio

Subito mini derby per Eusebio Di Francesco, che dalla panchina della Roma a quella della Samp, ritrova subito la Lazio. Per lui subito in campo il neo arrivo Murillo e in avanti chiavi in mano a bomber Quagliarella, affiancato da Gabbiaini e Caprari. Per Inzaghi, invece, la fiducia è riposta nel tandem Immobile – Correa. Esordio in difesa per Vavro.

Domenica, ore 20.45.

Sampdoria (4-3-3) – Audero; Bereszynski, Colley, Murillo, Murru; Ekdal, Vieira, Linetty; Gabbiadini, Quagliarella, Caprari.

Lazio (3-5-2) – Strakosha; Vavro, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Cataldi, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

Torino – Sassuolo

Torino, reduce dalla sconfitta in EL contro i Wolves di Cutrone, che cercherà riscatto contro il Sassuolo. In forte dubbio la presenza di Belotti, restano da valutare le sue condizioni, mentre sarà sicuramente out Lyanco. Per il Sassuolo manca Berardi, squalificato, che non agirà al fianco di Ciccio Caputo, all’esordio con la maglia neroverde.

Domenica, ore 20.45.

Torino (3-5-2) – Sirigu; Izzo, Nkoulou, Bremer; De Silvestri, Lukic, Baselli, Rincon, Ansaldi; Zaza, Belotti.

Sassuolo (4-3-3) – Consigli, Toljan, Gravillon, Ferrari, Rogerio; Duncan, Obiang, Locatelli; Brignola, Caputo, Boga.

Inter – Lecce

Conte inizia in posticipo a San Siro. Davanti pochi dubbi per il tecnico barese, Lukaku con la complicità di Lautaro Martinez. Dietro manca Godin, fermo ai box per infortunio. Ecco allora che vedremo D’Ambrosio. Lecce che invece schiererà i nuovi arrivi in attacco: Lapadula e Farias. Capitan Mancosu non al meglio e quindi, con ogni probabilità, in panchina.

Lunedì, ore 20.45.

Inter (3-5-2) – Handanovic; D’Ambrosio, Skriniar, De Vrij; Candreva, Vecino, Brozovic, Sensi, Asamoah; Lautaro Martinez, Lukaku.

Lecce (4-3-1-2) – Gabriel; Rispoli, Rossettini, Lucioni, Dell’Orco; Petriccione, Tachtsidis, Majer; Falco; Lapadula, Farias.