Preziosi querela Garrone: “Conti del Genoa sanissimi”

Genoas Italian chairman Enrico Preziosi before the Italian Serie A soccer match Genoa Cfc vs Cagliari Calcio at Luigi Ferraris Stadium in Genoa, Italy, 21 August 2016 ANSA/SIMONE ARVEDA

L’eterna lotta tra Genoa e Sampdoria continua anche oltre il campo e gli spalti, direttamente a livello societario. L’ex presidente della Sampdoria Edoardo Garrone ha attaccato, durante un intervista, la società rossoblù e la risposta non si è fatta attendere. Preziosi non ha dubbi, i conti societari del Genoa sono a posto e il problema sarebbe un altro…

Preziosi querela Garrone: la vicenda

Durante una trasmissione in onda su Primocanale, emittente genovese, l’ex patron blucerchiato Edoardo Garrone si è lanciato in una dichiarazione poco carina e corretta nei confronti dei “cugini” rossoblù: “C’è un’altra società a Genova che nessuno vuole comprare perché è piena di debiti e non è la Sampdoria”. La diatriba derivava dal fatto che il fondo americano York avesse ritrattato la propria offerta fatta alla Sampdoria, per poi virare sull’acquisto del Genoa. La risposta del presidente Preziosi non si è fatta certo attendere: “Mi spiace sentire certe cose, perché i conti del Genoa non sono sani, ma sanissimi. Forse a Garrone brucia ancora l’ultima retrocessione… Spero che adesso lui abbia il coraggio di ripetermi certe cose in faccia, visto che frequentiamo la stessa spiaggia. Nel frattempo, però, lo querelo”.

La situazione genovese

Tra Genoa e Samp, a Genova c’è poco da stare sereni. Entrambe le tifoserie sono impegnate per chiedere ai rispettivi proprietari di vendere la società. I Genoani hanno iniziato la contestazione già verso la fine della stagione, disertando lo stadio, salvo poi interrompere per dare il proprio sostegno nelle ultime giornate, dove il grifone rischiava la retrocessione. Dal lato Samp, invece, la contestazione vera e propria è iniziata a fine campionato. Entrambe stanno però valutando offerte per cedere la società. La Samp ha visto prima il fondo Vialli, poi ritiratosi e quindi lo York, salvo poi virare le proprie mire sul Genoa. Questo fondo americano avrebbe infatti firmato un memorandum di trattativa con l’advisor nominato dalla società. Potrebbe essere il momento buono dunque per i rossoblù, con Preziosi che ha già dichiarato la sua massima disponibilità a cedere il passo, dopo i tanti errori. Ferrero, invece, continua ad aspettare un offerta soddisfacente, anche se per ora non ce ne sono in vista.