Premier League: il City risponde al Liverpool, pari tra Chelsea e Man United. Ennesimo tracollo Arsenal

Premier League on Twitter

Premier League / La trasferta di Turf Moore avrebbe potuto portare qualche problema al Manchester City di Guardiola, e così è stato. Tuttavia, i problemi non sono bastati a fermare l’armata skyblues, che vincono a Burnley e si riportano in vetta alla classifica. Nel pomeriggio, erano in programma anche il big match tra Chelsea e Manchester United e Leicester-Arsenal.

Le partite

Partiamo dal King Power Stadium, dove il Leicester di Brendan Rogers ha affrontato l’Arsenal di Unai Emery. A vincere sono stati i padroni di casa, che hanno imposto l’ennesima sconfitta ai Gunners, la terza consecutiva dopo la vittoria contro il Napoli. Le Foxes sono passate in vantaggio al 59′ con Youri Tielemans, ma solo dopo che l’Arsenal era rimasto in dieci per la doppia ammonizione rifilata a Maitland-Niles. Negli ultimi minuti, infine, una doppietta di Jamie Vardy (a lungo accostato all’Arsenal dopo il titolo di qualche anno fa) ha aperto definitivamente la crisi della squadra dell’Emirates Stadium. Finisce 3-0, Arsenal sempre più lontano dalla zona Champions.

Alle 15, il Manchester City è sceso in campo a Turf Moore, sull’ostico campo del Burnley. A decidere la partita è stata una rete del Kun Aguero nel secondo tempo, che ha portato il risultato sullo 0-1 finale. La sfida è stata sempre sul filo del rasoio, nonostante il 70% di possesso palla dei Citizens e la statistica dica 25 tiri a 2. Il Burnley, infatti, si è difeso per tutta la gara e per poco non ha tenuto il risultato fino alla fine.

Per chiudere, finisce 1-1 il big match tra Chelsea e Manchester United a Stamford Bridge. Apre, dopo pochissimi minuti, il gol dell’ex Juan Mata, servito splendidamente da Shaw dopo un grande scavetto in profondità di Lukaku. Prima del 45′, il gol del pareggio è dell’ex Viola Marcos Alonso, che sfrutta l’ennesima indecisione di questo nerissimo periodo di De Gea dopo la conclusione di Rudiger. Da segnalare, due possibili brutti infortuni per Rudiger e Bailly. Per entrambi, si temono seri problemi al ginocchio.