Premier League, i migliori cinque acquisti

Ieri sera si è concluso il mercato della Premier League poichè oggi abbiamo anche l’inizio della prima giornata. Circa 900 sono stati i milioni spesi dalle venti società, forse la cifra più alta dalla prima edizione. Proviamo ad abbozzare una top cinque di acquisti:

5° posto: Jerry Mina (Everton)

Everton vera e propria regina delle ultime ore del mercato, arrivando a spendere più di 100 milioni in questa sessione di mercato. Oltre a lui sono stati acquistati Richarlison (dal Watford) e sempre dal Barcellona il terzino Digne e il centrocampista Andre Gomes. Premiamo questo giocatore per l’ottimo Mondiale in Russia disputato recentemente. Giocando con continuità potrebbe migliorarsi sempre più, anche in fase difensiva. Quella offensiva l’ha già sviluppata bene.

 

4° posto: Jorginho (Chelsea)

A nostro avviso la cifra spesa per Jorginho da parte del Chelsea è stata pura follia. Merita però la quarta posizione per il fatto di essere una pedina fondamentale del gioco di Maurizio Sarri come fatto vedere a Napoli, quindi non vediamo perchè non possa far bene anche in Inghilterra. Il tecnico toscano l’ha fortemente richiesto senza badare a spese. Il Chelsea, e anche il CT Mancini ci sperano.

3° posto: Keita (Liverpool)

Il tecnico dei Reds, Jurgen Kloop, lo aveva già notato un anno fa nel Lipsia. Decidendo così di prelevarlo a una cifra esosa (61 milioni) ma di lasciarlo in Germania un anno in prestito. Scelta giusta la seconda per un classe 96, meno la prima: troppi soldi per un giocatore così giovane. Chi ha però potuto vederlo all’opera si sarà ricreduto: tanta, troppa dimestichezza e personalità per uno della sua età. E Jurgen gode.

2° posto: Mahrez (Manchester City)

Pensiero personale. Il Manchester City poteva anche fare a meno di questa sessione, essendo praticamente competitivo su ogni ruolo. Però perchè non regalarsi un fantasista in grado di fare la differenza? Ecco quindi Mahrez (con un anno di ritardo: il Leicester lo ha voluto trattenere un altro anno). Si giocherà la fascia destra con David Silva e non è da escludere una loro staffetta anche a gara in corso. Mica male.

1° posto: Alisson (Liverpool)

Non poteva mancare lui, il portiere più forte del mondo al momento. E il Liverpool, dopo le “uscite a vuoto” del portiere Karius (più che uscite, anche “parate”), aveva estremo bisogno di un portiere d’affidamento. Ed ecco il classe 92 brasiliano, prelevato per 78 milioni, rendendolo il portiere più pagato del mondo per circa un mese (prima che si presentasse il Chelsea con 80 milioni per Kepa). Con i “se” la storia non si fa’, però con Alisson titolare in finale di Champions contro il Real forse staremmo parlando di un’altra finale.