Polonia-Senegal 1-2, analisi del match: un autorete di Cionek e la rete di Niang abbattono la Polonia!

Vittoria a sorpresa per il Senegal che allo Spartak Stadium batte la Polonia per 2-1 grazie all’autorete di Cionek e la rete di Niang. Inutile la rete della speranza realizzata da Krychowiak.

PRIMO TEMPO

L’inizio del match è ad appannaggio del Senegal che sembra più propositivo ed è suo il primo squillo al 18’ con Niang. L’attaccante del Torino da posizione defilata entra in area ma è poco preciso. La squadra africana passa in vantaggio al 38’ con Gueye che con il destro dal limite trova la deviazione decisiva di Cionek che mette fuori causa Szczesny per il vantaggio senegalese. Fino all’intervallo la Polonia non reagisce e quindi il primo tempo si conclude con il vantaggio della nazionale allenata da Cissè.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre con la Polonia avanti con Lewandowski che dopo 5 minuti ci prova su punizione ma Nodye para. Ancora la squadra di Nawalka in avanti al 56’ questa volta con Piszczek che prova a trasformare in rete un cross di Rybus ma la palla termina alta. La Polonia attacca ma è il Senegal a segnare questa volta al 60’ con Niang. Il numero 19 approfitta di un errato retropassaggio di Krychowiak, anticipa Szczesny e a porta libera deposita la palla in rete. La squadra polacca prova a riaprire il match ma al 70’ Milik con l’esterno sinistro sfiora il bersaglio. Gli uomini da Nawalka insistono ancora al 79’ con il subentrato Kownacki che ci prova timidamente di testa ma Ndoye fa buona guardia. Meritatamente all’86’ la Polonia riapre il match con Krychowiak che batte l’estremo senegalese con un gran colpo di testa su palla inattiva. Non c’è comunque più tempo, il Senegal contiene gli attacchi polacchi e porta a casa tre punti preziosi raggiungendo il Giappone. Restano a 0 invece le favorite Colombia e Polonia