Il Veneto domina e passa in semifinale

Sono terminati i quarti di finale di playoff Serie B, ovvero gli spareggi che decreteranno l’ultima squadra che accederà in A. Dominio del Veneto in quanto alle ore 18 il Cittadella pareggia 2-2 dopo i tempi supplementari in casa contro il Bari, ma passa il turno in virtù del miglior piazzamento. Si devono mangiare le mani i pugliesi, in quanto se non fosse stata comminata la penalizzazione di due punti, il Bari di Grosso sarebbe in semifinale a giocarsela contro il Frosinone. Sugli scudi un grandissimo Bartolomei che realizza una doppietta con la quale il Cittadella ribalta lo 0-1 iniziale siglato da Galano. Poi nel finale il portiere granata Alfonso si addormenta e non riesce a trattenere un tiro molto banale di Nené. Ai supplementari cartellini rossi a raffica per il Bari. Tre espulsi di cui uno in panchina. Termina qui il sogno Serie A per i Galletti.

Venezia travolge Perugia 3-0. Inzaghi batte Nesta e vola in semifinale

Il Venezia di Filippo Inzaghi conferma l’ottimo trend del Veneto in questa fase dei playoff. I lagunari travolgono 3-0 il Perugia di Alessandro Nesta, ex compagno di squadra di Inzaghi ai tempi del Milan campione d’Europa. Peccato, però, che a causa di una squalifica l’allenatore piacentino non potesse presenziare sulla panchina del Venezia. Ma la sua squadra non ne risente e fin da subito pigia sull’acceleratore e conquista la semifinale dei playoff grazie alle reti di Stulac, Modolo e Pinato. Pippo Inzaghi sulle orme del fratello, in quanto il suo Venezia gioca un bel calcio, uno dei migliori della categoria, così come la Lazio che fa molto bene in Serie A. Chissà, magari proprio dalla prossima stagione il Venezia potrà ritornare dopo quasi 20 anni in A. Ma dovrebbe farlo senza il suo allenatore, diretto al Bologna, club con il quale sarebbe già stato formalizzato l’accordo.