Pellegri, accordo con il Monaco e amarezza: “Non ci credo che devo lasciare il mio club”

PELLEGRI, ACCORDO CON IL MONACO E AMAREZZA: “NON CI CREDO CHE DEVO LASCIARE IL MIO CLUB”

Ieri in serata sono iniziate a circolare le prime voci di un sorpasso del Monaco alla Juventus nella corsa per Pietro Pellegri. In tempo record il club francese ha trovato l’accordo con il Genoa e con il giocatore, che già in mattinata è atteso nel Principato per le visite mediche. Il giovane attaccante italiano si trasferirà immediatamente in Ligue 1, senza restare in prestito per i prossimi sei mesi al Genoa.

PELLEGRI TRA GIOIA E AMAREZZA

Chi potrebbe immaginare che un sedicenne alla più grande chance della sua vita non sia al settimo cielo? Eppure le parole di addio di Pellegri sono velate da un pizzico di amarezza. “Non ci credo di dover lasciare il Genoa” avrebbe detto a caldo, secondo quanto riporta Il Secolo XIX. Sicuramente il ragazzo sa di avere una grande opportunità ma probabilmente voleva rimanere al Genoa o anche solo in Italia. Ricordiamoci che si tratta di un sedicenne, seppur particolarmente dotato, e cambiare del tutto stile di vita da un giorno all’altro non deve essere facile. Perciò magari l’alternativa Juventus sarebbe stata più gradita dal ragazzo. Eppure si è dovuto arrendere alla sacrosanta logica di mercato del Genoa: chi arriva con i soldi e offre più degli altri si prende i giocatori.

31 MILIONI. TROPPI PER UN SEDICENNE?

Per quanto riguarda le cifre dell’affare, al Genoa andranno 21 milioni subito più 10 di bonus in futuro. Il ragazzo invece ha firmato un contratto da un milione annuo a salire. Ai rossoblu spetterà anche il 10% della futura rivendita del giocatore, se superiore ai 40 milioni di euro. La cifra totale è un record per un minorenne italiano e la domanda sporge spontanea: è troppo per un giocatore con una manciata di presenze in prima squadra? Come sempre in questi casi è difficile sbilanciarsi. Il giocatore non ha ancora dimostrato nulla o quasi nella sua carriera ma è altresì vero che ha le potenzialità per valere più di 100 milioni in futuro. Se l’affare l’avrà fatto il Genoa o il Monaco solo il tempo potrà dirlo.