Passo indietro Radu: chiede scusa e torna ad allenarsi con la Lazio

Si è conclusa la diatriba che aveva messo al centro della scena Stefan Radu e la Lazio, squadra in cui milita dal lontano 2008. Il difensore, dopo un infortunio, aveva avuto troppo da ridire riguardo decisioni tecniche e societarie ed è stato messo fuori rosa. Ieri, il romeno è tornato a disposizione del tecnico Simone Inzaghi, chiedendo scusa pubblicamente. La sua giornata è stata movimentata: al mattino ha eseguito le visite mediche in Paideia. Si è poi messo in viaggio e ha raggiunto i compagni ad Auronzo di Cadore, luogo del ritiro biancoceleste. Una volta giunto in Veneto ha tenuto una conferenza stampa per porre le sue scuse alla società e ai tifosi, che lo hanno accolto da re, come nulla fosse.

LE SCUSE IN CONFERENZA

Queste le sue parole rilasciate nella conferenza stampa di ieri: “Voglio ringraziare la Società ed il Presidente Claudio Lotito per l’opportunità che mi hanno concesso facendomi sentire nuovamente parte della grande famiglia laziale dopo aver attraversato il momento più buio della mia carriera.

Da marzo in poi non sono stato più io come uomo e come giocatore. Sono emozionato, ma la fiducia che mi ha dato il Club dopo questo momento spero di ripagarla con buone prestazioni. Sono tornato a casa, sono stato male negli ultimi giorni per miei errori e li riconosco. Da marzo non ero più lo Stefan Radu che si conosceva come uomo. Ringrazio i tifosi che mi sono stati vicini in questo periodo. Voglio aggiungere che, dopo l’infortunio rimediato alla caviglia, non riuscendo a guarire, ho iniziato a pensare in negativo ed ho sbagliato nei confronti di Società e compagni. Sono qui a chiedere scusa a loro ed a tutti coloro che ho offeso in questo periodo buio”.

Mi sento come un nuovo acquisto, ma ho tanta esperienza alle spalle e so che posso dare ancora tanto per questa squadra. Ultimamente, da quando è emerso che la Lazio non mi avrebbe fatto partire per Auronzo, abbiamo ricevuto tante richieste, ma ho sempre rifiutato qualsiasi offerta di mercato