Parma, ufficiali gli arrivi di Cornelius e Kulusevski

Il Parma scatenato in questa sessione estiva di calciomercato con l’obiettivo di rinforzare la squadra. Nella giornata di ieri, i ducali hanno ufficializzato gli acquisti di ben due giocatori dall’Atalanta. Il primo è il centravanti danese Andreas Cornelius, il secondo è il promettente e tecnico trequartista balcanico Dejan Kulusevski. Cornelius nell’ultima stagione è stato girato in prestito in Europa per fare esperienza. L’attaccante danese è un vero e proprio centravanti boa abile nel gioco aereo, le statistiche parlano chiaro. Infatti è il giocatore che ha vinto più duelli aerei in assoluto nelle ultime due stagioni. Il trequartista, ex gioellino dell’Atalanta, è una vera e propria scommessa che il direttore sportivo Faggiano spera di vincere. Lo svedese classe 2000 abbina eccellenti doti tecniche ad un’ottima forza fisica.

Il comunicato ufficiale

Ecco il comunicato ufficiale dei crociati: “La Società Parma Calcio 1913 comunica l’acquisto a titolo temporaneo biennale con obbligo di riscatto del giocatore Andreas Evald Cornelius (Copenaghen, 16.3.1993) e l’acquisto a titolo temporaneo annuale del giocatore Dejan Kulusevski (Stoccolma, 25.4.2000), entrambi provenienti dall’ Atalanta Bergamasca Calcio. Andreas Cornelius ha firmato con i crociati un contratto fino al 30.06.2024”.

Le prime parole di Karamoh

“Sono onorato e felice di unirmi a questo club storico”. E’ il primo messaggio di Yann Karamoh diretto ai suoi nuovi tifosi. L’attaccante classe ’98, acquistato dal Parma con la formula del prestito con obbligo di riscatto, ha lasciato definitivamente l’Inter e ha firmato col suo nuovo club un contratto valido fino a giugno 2023.

I dettagli della trattativa andata a buon fine

L’accordo è stato trovato a metà strada, visto che i gialloblu erano partiti con una valutazione di 10 milioni con 30% di rivendita, mentre la richiesta dei nerazzurri inizialmente era quella di circa 15 milioni. Innalzamento dello stipendio percepito anche per l’esterno francese ex Caen e Bordeaux, che passa dal milione di euro percepito all’Inter a 1,3 milioni a stagione per i prossimi 5 anni più bonus legati al rendimento del giocatore durante la stagione. Non è presente alcun diritto di prelazione, al contrario di quanto si potesse pensare all’inizio di questa trattativa, ma è presente larga parte di una futura rivendita: ben il 50%.