Parma, cosa aspettarsi sotto l’albero di Natale?

Dopo una rocambolesca promozione dalla Serie B alla Serie A, in pochi si sarebbero aspettati di vedere il Parma navigare tranquillamente a centro classifica a metà stagione, con talvolta qualche picco nel quale si è sognata l’Europa. E invece, il grande lavoro di D’Aversa e dei suoi uomini ha regalato bei momenti ai tifosi crociati, con pure qualche soddisfazione importante come la vittoria di San Siro contro l’Inter.

E allora, cosa può servire a D’Aversa per completare una rosa già abbondantemente competitiva?

AAA Sostanza cercasi

L’infortunio di Grassi è l’unica, al momento, grande falla nella solida formazione del Parma. L’ex centrocampista di Atalanta e Napoli, infatti, dovrà rimanere ai box per tutta la stagione per guarire dalla rottura del legamento crociato. Nelle ultime partite, D’Aversa ha rispolverato Scozzarella al suo posto, a fianco di Barillà e Rigoni; tuttavia, il mercato servirà proprio per colmare quell’infortunio.

Il nome sicuramente più caldo, al momento, è quello di Marko Rog, centrocampista croato del Napoli poco utilizzato da Carlo Ancelotti. Dovesse arrivare l’ex Dinamo Zagabria, troverebbe sicuramente più spazio rispetto a quanto stia trovando sotto il Vesuvio. Ma siamo sicuri che Ancelotti rinunci ad una riserva così importante?

Alternativa a Rog potrebbe essere un altro croato, stavolta, però, della Roma. Anche Ante Coric, infatti, è sulla lista della spesa del ds Faggiano. Due centrocampisti di qualità, ma anche di sostanza, due acquisti potenzialmente molto importanti per i ducali.

In difesa, inoltre, potrebbe arrivare Caceres dalla Lazio, a completare un reparto già solido con Bruno Alves e Gagliolo sugli scudi in questo inizio di stagione.