Gennaio 17, 2022

Calcio Mercato

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Calcio Mercato

Parenti nell’elenco Govind-19, Sunday Game vs. Packers

La disperata spinta dei Vikings per un posto ai playoff continuerà senza il quarterback Kirk Cousins ​​domenica.

I parenti si sono uniti alla lista di riserva del Kovit-19 venerdì dopo un test positivo per il virus e potrebbero perdere la partita di domenica sera contro i Green Bay Packers.

Il quarterback di riserva Sean Manion inizierà domenica, ha detto l’allenatore Mike Zimmer in una conferenza stampa venerdì. In linea con il nuovo protocollo della lega, Mannion è stato attivato venerdì dalla lista Covid-19, che consentirà ai giocatori di tornare entro cinque giorni se i loro sintomi si risolveranno. L’uomo vaccinato è stato diagnosticato con Govt-19 domenica mattina.

“Odiamo che stia succedendo a Kirk, ma ha fatto un sacco di grandi cose per noi”, ha detto Zimmer. “Sean è un buon calciatore e ci aspettiamo che esca e giochi bene”.

Zimmer ha detto che non gli è stato detto se i parenti che venivano controllati quotidianamente avevano sintomi.

I parenti non vaccinati hanno avuto un precedente contatto con il protocollo COVID-19. Era in stretto contatto all’inizio del ritiro dopo essere risultato positivo al virus Kellen Mont. Dopo essere tornato da cinque giorni di isolamento, Cousins ​​ha rifiutato di discutere la sua decisione se vaccinarsi, dicendo che era una scelta personale e il suo obiettivo era evitare il contatto ravvicinato.

Dopo un test positivo a Manian, Cousins ​​ha ammesso che sarebbe stato difficile liberarsi del virus prima della partita più importante della stagione dei Vikings.

“Ecco cos’è”, ha detto Cousins ​​domenica. “A questo punto, devi seguire le regole, essere disciplinato e molte persone non stanno testando. Quindi, questo è il nostro edificio. Sarà nel nostro edificio. Si diffonderà. Tutto ciò che dobbiamo fare ora è essere disciplinati per mantenere le distanze e farlo nel miglior modo possibile. Fare in modo di non ottenerlo, ma sarà dura”.

READ  Il Radio City Music Hall cancella i restanti spettacoli di Natale dei Rockets

Manny, una scelta del terzo giro del draft per St. Louis nel 2015, ha giocato cinque partite della NFL nei suoi cinque anni di carriera, accumulando 74 per 45 (60,8%) e 384 yard, tre intercetti e un touchdown. È apparso in 13 partite e due volte, entrambi hanno iniziato l’ultima partita della stagione regolare. Uno è andato meglio dell’altro.

Con i Rams nel 2017, con 34 giocatori su 34-13, Mannion ha concluso 22 passaggi su 37 senza interruzione per un punteggio di 72,5.

Nel 2019, i Vikings si sono assicurati il ​​loro posto per i playoff nell’ultima settimana. Si ritirarono ai Cousins ​​e diversi titolari 21-19 a Pierce. Manian ha completato 12 passaggi su 21 per 126 yard, lanciando due intercetti e segnando una media di 35,1. Quella fu l’ultima apparizione di Mannyan nella partita della NFL.

Zimmer ha sottolineato che non ci sarebbe stato alcun cambiamento drammatico quando Mannian è intervenuto per i cugini.

“Ovviamente, il loro piano di gioco cambierà”, ha detto. “Dobbiamo apportare alcune modifiche. Sean conosce molto bene il piano di gioco. Come ho detto, è un ragazzo molto intelligente. Lavorerà ogni settimana come Starter, questa settimana”.

Kellen Mont, che è stato selezionato al terzo turno, sarà attivo per la seconda volta in questa stagione come riserva di Manny.

Zimmer ha detto che stava già lavorando per mantenere lo slancio in quanto un giocatore chiave non era disponibile all’avvicinarsi di una partita importante.

“Parlo sempre con la squadra”, ha detto. “Ho parlato con loro un paio di volte stamattina. Parlerò con loro domani. Penso che Sean sia tornato. Sanno quanto sia importante questa partita. Sean ha fiducia”.

READ  Dow Jones Future: Tesla cresce di tutti i tempi, record di rally del mercato azionario

Zimmer ha detto che la situazione di fine stagione è cambiata per la squadra a causa della variante omigran altamente contagiosa di Kovit.

“Era diverso da come era all’inizio della stagione”, ha detto. “Ero più preoccupato per la salute dei giocatori che per il fallimento nelle partite di calcio o la mancanza di un giocatore. Non volevo che le loro famiglie o le loro si ammalassero e si ammalassero davvero. È cambiato. Ora molte persone lo capiscono. È un parte della vita.”

Una settimana dopo che i parenti erano stati inseriti nella lista Covit-19, Dolvin Cook ha mancato la sconfitta della squadra contro i Rams perché non era stato vaccinato. Cook è tornato sei giorni dopo dalla lista COVID-19, grazie ai regolamenti allentati della lega per i giocatori non vaccinati, e dovrebbe giocare contro i Packers domenica sera.