Nigeria-Argentina 1-2, analisi del match: Rojo nel finale porta l’albiceleste agli ottavi, dove affronterà la Francia!

Vince l’Argentina per 2-1 contro la Nigeria e vola agli ottavi di finale. Reti siglate da Messi e Rojo, inutile il rigore di Moses.

PRIMO TEMPO

Al primo vero affondo l’Argentina passa. È il 13’ quando Messi stoppa in modo genuino un lancio di Banega e da posizione defilata con il destro fulmina Uzoho. La Nigeria non riesce a reagire e gli uomini di Sampaoli vanno vicini al raddoppio al 27’ quando la pulce serve Higuain che però viene chiuso in maniera provvidenziale dal portiere avversario. Solo l’albiceleste è pericolosa in questa prima frazione, ci prova ancora Messi al 34’ questa volta su Punizione ma il suo tiro si stampa sul palo. Nel finale di primo tempo non succede più nulla e quindi si va negli spogliatoi sull’1-0.

SECONDO TEMPO

Dopo 4 minuti la ripresa si apre subito per un rigore a favore della Nigeria. Mascherano strattona Balogun, il direttore di gara tra le proteste assegna il tiro dal dischetto. Dagli 11 metri si presenta Moses che spiazza Armani e per ora sarebbe la Nigeria agli ottavi. Da questo momento è l’Argentina a tenere in mano il pallino del gioco, ma la squadra di Rohr si chiude con ordine. Anzi al 71’ è proprio la nazionale africana a sfiorare il gol con Ndidi che però sfiora la traversa. I sudamericani devono trovare assolutamente il gol qualificazione, ci prova all’81’ Higuain che da buona posizione col mancino spara alto. Il gol che però porta l’Argentina agli ottavi arriva all’87’ con Rojo. Il difensore dello United raccoglie un cross di Mercado e col destro scaraventa in porta il pallone che vale il passaggio del turno. Il tempo restante è troppo poco per una reazione nigeriana e quindi l’Argentina vola agli ottavi di finale dove affronterà la Francia in un match da brividi. Niente da fare per la Nigeria che sino all’87’ aveva assaporato il dolce sapore degli ottavi.