Incredibile Neymar: intervista rubata in Brasile dove rivelava il suo futuro

Incredibile quanto successo a Neymar Jr: una sua intervista rilasciata ad una tv brasiliana sarebbe stata rubata.

Neymar Jr, fuoriclasse del PSG al centro di infinite voci di mercato.
Neymar Jr, fuoriclasse del PSG al centro di infinite voci di mercato.

Intervista rubata a Neymar in Brasile

Ha dell’incredibile quanto successo a Neymar. L’asso brasiliano è da tempo al centro di voci di mercato che lo vedono di ritorno al Barcellona dopo aver rotto con il PSG, sua attuale squadra, e lo stesso giocatore avrebbe rilasciato importanti dichiarazioni sul suo futuro nel corso di un’intervista all’emittente brasiliana Uol Esporte. Quali? Per ora difficile saperlo. Perchè lo stesso canale tv ha poi annunciato che la scheda video contenente le parole del brasiliano è stata rubata. La dinamica dell’accaduto non è ancora del tutto chiara, ma si dice che l’oggetto sia stato preso dal bagagliaio dell’auto del giornalista senza che quest’ultimo se ne sia accorto. Ma forse non è tutto perduto. Ci sarebbe infatti una seconda telecamera che ha ripreso tutta la conversazione tra il giornalista e Neymar, e dunque l’intervista dovrebbe comunque riuscire ad andare in onda, con tanta curiosità nello scoprire le nuove dichiarazioni dell’attaccante ex Santos dopo quella provocazione ai danni del suo club ricordando il famoso Barcellona-PSG 6-1.

Periodo difficile per il brasiliano

Non è dunque un periodo facile per “O’ Ney”. Dopo l’infortunio alla caviglia che lo ha costretto a saltare la Copa America e le vicende di mercato, ora si è intromessa anche questa vicenda alquanto bizzarra. Intanto il giocatore è tornato a Parigi per riprendere la preparazione con il PSG, in attesa di nuovi sviluppi sul suo futuro. Il nuovo D.S. Leonardo ha messo fermamente il proprio veto alla sua partenza, ma la volontà del brasiliano sembra ormai piuttosto chiara: vuole solo il Barcellona. Blaugrana che sarebbero disposti a riaccoglierlo e che nelle scorse ore hanno formulato la prima offerta al club dello sceicco Al-Khelaifi: 40 milioni più i cartellini di Coutinho e Dembelè. Un’offerta giudicata insufficiente dai parigini, che la hanno fermamente rispedita al mittente.