Napoli, ufficiale Manolas: tecnica e velocità per una difesa top

L’UFFICIALITÀ

Il trasferimento era nell’aria da diversi giorni, ma ora ne abbiamo ufficialità: Kostas Manolas è un nuovo giocatore del Napoli. Il trasferimento è stato annunciato dal club stesso sui propri canali social, in primis su Twitter. Il giocatore ha sostenuto in mattinata le visite a Villa Stuart; di seguito ha firmato sul contratto che lo legherà agli azzurri per i prossimi anni. A questo punto può dirsi completato lo scambio tra Napoli e Roma riguardante Diawara, ora giallorosso, e Manolas, ora azzurro. Il centrale greco andrà a posizionarsi accanto a Koulibaly, nel vuoto lasciato da Albiol, formando una difesa solida e allo stesso tempo rapida.

I DETTAGLI

È stata un’operazione piuttosto complicata da definire, ma che ha poi fatto la fortuna di ambedue i sodalizi coinvolti. La Roma era infatti alla ricerca di un centrocampista di sostanza per cercare di rimpiazzare al meglio De Rossi, data la pessima stagione di Nzonzi. Il Napoli aveva invece urgente bisogno di un difensore centrale rapido e dai piedi buoni, per colmare il vuoto lasciato da Raul Albiol, partito alla volta del Villareal. L’affare è stato complicato per accontentare la richiesta giallorossa di 36 milioni di euro, clausola di Manolas, ma alla fine si è trovato un accordo. Il difensore è passato in azzurro per 15 milioni di euro più il cartellino del centrocampista, valutato 21. Al combattente greco, De Laurentiis pagherà 3.5 milioni a stagione per 5 anni. Stessa durata di contratto è prevista per Diawara, che però guadagnerà circa 2 milioni annui.

COSA POTRÀ DARE MANOLAS AL NAPOLI?

Rapido ma al contempo fisico, saprà dare stabilità alla difesa azzurra accanto a Kalidou Koulibaly. Il difensore senegalese va talvolta in affanno, quando si trova senza un compagno affidabile accanto. Negli anni passati il suo fidato è stato Albiol, che però non calcherà i terreni della Serie A anche il prossimo anno. Perciò il Napoli ha voluto cercare qualcuno con caratteristiche simili: buona tecnica di base, che consente l’impostazione della manovra, e buona capacità di appoggio sul regista. Inoltre, si può dire che il greco classe 1991 sia più veloce dello spagnolo ex Napoli. Ancelotti ama i difensori di questo tipo: a Madrid questo compito tecnico era svolto da Ramos, a Monaco da Boateng e a Parigi da Thiago Silva. Quindi, possiamo affermare che Manolas abbia tutti i presupposti per fare bene in Campania.